1. Al maestro di coro. Di Davide. Dice lo stolto nel suo cuore: "Non c'è Dio". Pervertono, corrompono la loro condotta; non c'è chi faccia il bene.

2. Il Signore dai cieli protende lo sguardo sopra i figli degli uomini per vedere se c'è chi intenda, chi ricerchi Dio.

3. Tutti hanno deviato, insieme si sono corrotti: non c'è chi faccia il bene, non c'è neppure uno!

4. Non metteranno giudizio tutti gli operatori d'iniquità, che divorano il suo popolo come se mangiassero pane? Non hanno invocato il Signore,

5. ed ecco li ha presi un grande spavento, poiché Dio sta con la generazione dei giusti.

6. Voi confondete il piano dell'afflitto, ma il Signore è il suo rifugio.

7. Oh, venga da Sion la salvezza d'Israele! Quando il Signore restaurerà la sorte del suo popolo, esulti Giacobbe, s'allieti Israele.




“Não queremos aceitar o fato de que o sofrimento é necessário para nossa alma e de que a cruz deve ser o nosso pão cotidiano. Assim como o corpo precisa ser nutrido, também a alma precisa da cruz, dia a dia, para purificá-la e desapegá-la das coisas terrenas. Não queremos entender que Deus não quer e não pode salvar-nos nem santificar-nos sem a cruz. Quanto mais Ele chama uma alma a Si, mais a santifica por meio da cruz.” São Padre Pio de Pietrelcina