1. Giubila, o sterile, che non hai generato; prorompi in giubilo ed esulta, tu che non hai avuto le doglie! Perché i figli dell'abbandonata sono più numerosi dei figli della maritata, dice il Signore.

2. Allarga lo spazio della tua tenda, distendi i teli delle tue dimore senza risparmio! Allunga le tue corde, fissa bene i tuoi pioli,

3. perché ti espanderai a destra e a sinistra; la tua discendenza possederà le nazioni e popolerà le città abbandonate.

4. Non temere, perché non sarai confusa, non aver vergogna, perché non dovrai arrossire. Anzi dimenticherai l'onta della tua giovinezza, e non ricorderai più il disonore della tua vedovanza.

5. Poiché tuo sposo è il tuo creatore, il cui nome è Signore degli eserciti; il tuo redentore è il Santo d'Israele, chiamato Dio di tutta la terra.

6. Sì, come una donna abbandonata e afflitta di spirito, ti chiama il Signore; la donna sposata in gioventù viene forse ripudiata?, dice il tuo Dio.

7. Ti ho abbandonata per un breve istante, ma ti riprenderò con grande compassione.

8. In un eccesso di collera ho nascosto per un istante la mia faccia da te, ma con eterno amore ho avuto pietà di te, dice il tuo redentore, il Signore.

9. Faccio come ai giorni di Noè, quando giurai che le acque di Noè non avrebbero più inondato la terra; così giuro di non adirarmi più contro di te e di non inveire più contro di te.

10. Poiché i monti possono spostarsi e i colli vacillare, ma la mia benevolenza non si allontanerà da te e il mio patto di pace non vacillerà, dice il Signore, che ha misericordia di te.

11. Afflitta, battuta, sconsolata! Ecco, io pongo le tue pietre sulla malachite e ti fonderò sugli zaffiri.

12. Farò di rubini le tue merlature, le tue porte di pietra di smeraldo e tutto il recinto di pietre preziose.

13. Tutti i tuoi figli saranno istruiti dal Signore, grande sarà la pace dei tuoi figli.

14. Tu sarai fondata sulla giustizia. Tienti lontana dalla violenza, perché non avrai più a temere, e dal terrore, perché non si avvicinerà più a te.

15. Ecco, non vi è chi attacca da parte mia; chi ti attacca, cadrà su di te.

16. Ecco, io ho creato il fabbro che soffia in un fuoco rovente, che trae uno strumento per il suo lavoro, e ho creato pure il guastatore per distruggere.

17. Ogni arma forgiata contro di te fallirà, e tu condannerai ogni lingua che sorga contro di te in giudizio. Questa è la sorte dei servitori del Signore e il loro buon diritto da parte mia. Oracolo del Signore.



Livros sugeridos


“Diga ao Senhor: Faça em mim segundo a Tua vontade, mas antes de mandar-me o sofrimento, dê-me forças para que eu possa sofrer com amor.”. São Padre Pio de Pietrelcina

Newsletter

Receba as novidades, artigos e noticias deste portal.