aaaaa

1. Il Signore così parlò a Giosuè:

2. "Rivolgi la parola ai figli d'Israele e di' loro: "Sceglietevi le città di rifugio, delle quali vi ho parlato per mezzo di Mosè,

3. in modo che vi si possa rifugiare l'omicida che ha ucciso per inavvertenza, senza accorgersene; esse saranno di rifugio contro il vendicatore del sangue,

4. e quando sarà fuggito in una di queste città, si fermerà all'ingresso della porta della città ed esporrà il suo caso agli anziani di quella città. Essi lo riceveranno nella loro città, gli assegneranno un posto, sì ch'egli possa abitare con essi.

5. Se il vendicatore del sangue lo inseguirà, non gli consegneranno in mano l'omicida, perché egli ha percosso il suo vicino senza accorgersene, né prima gli ha portato odio.

6. Egli rimarrà nella città fino alla morte del sommo sacerdote che sarà in carica in quel tempo e dopo essere comparso in giudizio davanti all'assemblea. Allora l'uccisore potrà tornare e andare alla sua città, nella sua casa, nella città cioè dalla quale era fuggito"".

7. Essi scelsero Kades in Galilea, sulle montagne di Neftali, Sichem sulle montagne di Efraim e Kiriat-Arba, cioè Ebron, sui monti di Giuda.

8. Oltre il Giordano, a oriente di Gerico, scelsero Bezer nella regione desertica dell'altipiano della tribù di Ruben; Ramot nel Gàlaad della tribù di Gad e Golan nel Basan, nella tribù di Manasse.

9. Queste furono le città stabilite per tutti i figli d'Israele e gli stranieri che abitavano in mezzo a loro, perché potesse rifugiarvisi chiunque avesse ucciso per inavvertenza e non essere ucciso dal vendicatore del sangue, prima di essere comparso davanti all'assemblea.




“Quando ofendemos a justiça de Deus, apelamos à Sua misericórdia. Mas se ofendemos a Sua misericórdia, a quem podemos apelar? Ofender o Pai que nos ama e insultar quem nos auxilia é um pecado pelo qual seremos severamente julgados.” São Padre Pio de Pietrelcina