1. "Figlio dell'uomo: prendi una tavoletta e mettitela davanti; incidi su di essa una città, Gerusalemme.

2. Poni attorno ad essa l'assedio, fa' una trincea, costruisci un vallo; metti gli accampamenti e colloca gli arieti tutt'intorno.

3. Prenditi una lastra di ferro e mettila come muro di ferro tra te e la città e fissa il tuo sguardo su di essa; che sia in assedio e tu l'assedierai. Questo è un segnale per la casa d'Israele.

4. Giaci sul fianco sinistro, mettendo su di esso la colpa della casa d'Israele; porterai la loro colpa per il numero dei giorni in cui giacerai su di esso.

5. Io ti assegno per gli anni della loro colpa il numero di centonovanta giorni e tu porterai la colpa della casa d'Israele.

6. Terminato ciò, giacerai sul fianco destro e porterai la colpa della casa di Giuda; ti assegno quaranta giorni, un giorno per ogni anno.

7. Fisserai il tuo sguardo e stenderai il braccio all'assedio di Gerusalemme e profetizzerai contro di essa.

8. Sappi che ti metto addosso delle funi e non potrai voltarti da un fianco all'altro fino al compimento dei giorni della tua reclusione.

9. Prendi pertanto grano, orzo, fave, lenticchie, miglio e spelta e mettili in un recipiente; ti farai con essi del pane; lo mangerai nei centonovanta giorni in cui dovrai giacere sul tuo fianco

10. e ne mangerai una razione di venti sicli; la mangerai a ore stabilite.

11. Berrai l'acqua in dosi di un sesto di hin a ore stabilite.

12. Mangerai questo cibo in forma di una sfoglia d'orzo e la cuocerai su escrementi umani".

13. Poi il Signore disse: "Così mangeranno il loro pane impuro i figli d'Israele, tra le genti tra le quali li caccerò".

14. Ma io dissi: "Signore mio Dio, ecco, la mia gola non si è mai macchiata d'impurità; non ho mai mangiato carne infetta o dilaniata, dalla mia giovinezza fino ad oggi, e per la mia bocca non è mai passata carne guasta".

15. Allora mi disse: "Vedi, ti concedo gli escrementi di animale al posto di quelli umani; ti cuocerai il pane su quelli".

16. Mi disse: "Sto per spezzare in Gerusalemme il bastone del pane. Mangeranno pane razionato con ansia e berranno acqua misurata con sgomento,

17. al punto che verranno meno il pane e l'acqua, rimarranno sgomenti l'uno di fronte all'altro e languiranno nella loro colpa".



Livros sugeridos


“Quando o dia seguinte chegar, ele também será chamado de hoje e, então, você pensará nele. Tenha sempre muita confiança na Divina Providência.” São Padre Pio de Pietrelcina

Newsletter

Receba as novidades, artigos e noticias deste portal.