1. Oracolo sull'Egitto. Ecco il Signore che cavalca su una nube leggera e se ne va in Egitto. Vacillano gl'idoli dell'Egitto davanti a lui e nel petto viene meno il cuore agli Egiziani.

2. Aizzerò l'Egitto contro l'Egitto, combatteranno gli uni contro gli altri, ciascuno contro il suo prossimo, città contro città, regno contro regno.

3. La potenza dell'Egitto svanirà in mezzo ad esso, e renderò vano il suo consiglio; per cui ricorreranno agli idoli e agli incantatori, ai negromanti e agli indovini.

4. Consegnerò gli Egiziani in balìa di un duro padrone, un re crudele dominerà su di loro. Oracolo del Signore, Dio degli eserciti.

5. Le acque del mare si disseccheranno, il fiume diventerà arido e asciutto.

6. I canali diventeranno nauseabondi, si svuoteranno e seccheranno i torrenti, canne e giunchi sbiadiranno.

7. I papiri sulle rive del Nilo e alla foce del Nilo e tutte le piante del Nilo si seccheranno, spariranno completamente.

8. Gemeranno i pescatori, faranno lutto quanti nel Nilo gettano l'amo, e si lamenteranno quanti stendono le reti sulla superficie dell'acqua.

9. Saranno confusi i lavoratori del lino, le scardatrici e i tessitori impallidiranno.

10. I tessitori saranno costernati, tutti gli operai salariati rattristati nel loro animo.

11. Certamente stolti sono i prìncipi di Tanis, i più sapienti dei consiglieri del faraone formano un consiglio stupido. Come potete dire al faraone: "Io sono discepolo dei sapienti, discepolo di antichi regnanti"?

12. Dove sono dunque i tuoi sapienti? Ti annuncino e facciano conoscere ciò che progettò il Signore degli eserciti a proposito dell'Egitto.

13. Sono divenuti stolti i prìncipi di Tanis, si ingannano i prìncipi di Menfi. Hanno fatto traviare l'Egitto i capi delle sue tribù.

14. Il Signore ha effuso in mezzo a loro uno spirito di smarrimento, essi fanno traviare l'Egitto in ogni sua attività, come va errando l'ubriaco nel suo vomito.

15. Ed in favore dell'Egitto non si compirà un'opera da parte del capo o della coda, del ramo o del giunco.

16. In quel giorno gli Egiziani saranno come femmine, tremeranno spaventati di fronte alla mano che il Signore degli eserciti agiterà contro di loro.

17. Il paese di Giuda diventerà un terrore per l'Egitto; ogni volta che Giuda sarà ricordato, se ne avrà timore a causa del progetto che il Signore degli eserciti ha formato contro di esso.

18. In quel giorno vi saranno in Egitto cinque città che parleranno la lingua di Canaan e giureranno per il Signore degli eserciti; una di queste si chiamerà Città del sole.

19. In quel giorno vi sarà nel mezzo del paese di Egitto un altare dedicato al Signore, presso la sua frontiera una stele in onore del Signore.

20. Ci sarà un segno e una testimonianza per il Signore degli eserciti nel paese di Egitto. Quando invocheranno il Signore di fronte agli oppressori, egli invierà loro un salvatore e un difensore, che li libererà.

21. Il Signore si farà conoscere all'Egitto; gli Egiziani riconosceranno il Signore in quel giorno; lo serviranno con sacrifici e oblazioni, faranno voti al Signore e li manterranno.

22. Il Signore percuoterà ancora gli Egiziani, li percuoterà, ma poi li guarirà; si convertiranno al Signore, che sarà loro propizio e li guarirà.

23. In quel giorno ci sarà una strada dall'Egitto fino all'Assiria. L'Assiria verrà in Egitto e l'Egitto andrà in Assiria e gli Egiziani serviranno il Signore insieme con gli Assiri.

24. In quel giorno Israele, il terzo con l'Egitto e con l'Assiria, sarà una benedizione in mezzo alla terra.

25. Il Signore degli eserciti li benedirà dicendo: "Benedetto sia l'Egitto, popolo mio, l'Assiria, opera delle mie mani, e Israele mia eredità".



Livros sugeridos


“Nunca se canse de rezar e de ensinar a rezar.” São Padre Pio de Pietrelcina

Newsletter

Receba as novidades, artigos e noticias deste portal.