1. Guai ai pastori sfruttatori e dissipatori del gregge del mio pascolo, oracolo del Signore.

2. Perciò così dice il Signore, Dio di Israele, contro i pastori che pascolano il mio popolo: "Voi avete sfruttato il mio gregge e l'avete disperso e non ve ne siete preoccupati. Eccomi: io mi preoccuperò di voi, della malvagità delle vostre azioni, oracolo del Signore.

3. Quanto a me, io radunerò il resto del mio gregge da tutti i paesi dove li ho dispersi e li ricondurrò al loro pascolo e prolificheranno e si moltiplicheranno.

4. Susciterò poi su di esso pastori che li pascoleranno e non temeranno né si spaventeranno, né alcuno verrà a mancare. Oracolo del Signore".

5. "Ecco: giorni vengono, oracolo del Signore, in cui io susciterò a Davide un germe giusto e regnerà qual re; sarà saggio ed eserciterà diritto e giustizia nel paese.

6. Ai suoi giorni sarà salvato Giuda e Israele dimorerà con sicurezza. Questo poi è il nome con cui sarà chiamato: Signore-giustizia-nostra!

7. Perciò, ecco che vengono giorni, oracolo del Signore, nei quali non diranno più: "Per la vita del Signore, che ha ricondotto i figli di Israele dal paese d'Egitto",

8. bensì: "Per la vita del Signore, che ha fatto uscire e ricondotto il seme della casa d'Israele dal paese del nord e da tutti i paesi dove li aveva dispersi: essi riposeranno nel loro territorio"".

9. "Contro i profeti. Si spezza il mio cuore dentro di me, si slogano tutte le mie ossa; son divenuto come un ubriaco e come uomo sopraffatto dal vino a causa del Signore, a causa delle sue parole sante!

10. Sì, il paese è pieno di adùlteri; a causa della maledizione è in lutto il paese: si seccano i prati del deserto. La loro via è perversa e la loro forza non è retta.

11. Anche il profeta e il sacerdote sono divenuti empi; perfino nella mia casa trovo la malvagità loro. Oracolo del Signore.

12. Perciò la loro strada sarà per loro stessi come luogo sdrucciolevole. Nelle tenebre saranno dispersi e cadranno in esse, poiché manderò contro di loro la sventura nell'anno del loro castigo. Oracolo del Signore.

13. Anche tra i profeti di Samaria ho visto scempiaggini: hanno profetizzato per Baal, e hanno traviato il mio popolo, Israele.

14. E tra i profeti di Gerusalemme ho visto nefandezze: commettere adulterio e camminare nel falso; essi rafforzano le mani dei malfattori perché non si ritiri alcuno dalla sua malvagità. Son divenuti, per me, tutti come Sodoma e gli abitanti suoi come Gomorra.

15. Perciò così dice il Signore degli eserciti contro i profeti: Ecco, io vi nutrirò di assenzio e vi darò a bere acqua avvelenata, perché per colpa dei profeti di Gerusalemme si è sparsa l'empietà su tutto il paese.

16. Così dice il Signore degli eserciti: Non date ascolto alle parole dei profeti che vi profetizzano; essi vi fanno credere cose vane; visioni del loro cuore vi annunciano e non da parte del Signore!

17. Essi dicono a chi mi disprezza: "Ha detto il Signore: avrete salvezza!"; e a chiunque cammina nella durezza del proprio cuore dicono: "Non verrà contro di voi sventura!".

18. Infatti, chi assisté al consiglio del Signore, lo vide e ascoltò la sua parola? Chi ha fatto attenzione alla sua parola e l'ha compresa?

19. Ecco: la burrasca del Signore scoppia furiosa, burrasca turbinante si aggira sulla testa degli empi.

20. Non si ritirerà l'ira del Signore, finché lui abbia compiuto e realizzato i disegni del suo cuore. Al termine dei giorni lo comprenderete a pieno.

21. Io non ho inviato questi profeti, ma essi corrono; non ho parlato a loro, ma essi profetizzano.

22. Se avessero assistito al mio consiglio, avrebbero annunciato la mia parola al mio popolo, l'avrebbero fatto ritirare dalla sua condotta malvagia e dalla malvagità delle sue azioni.

23. Sono forse un Dio-da-vicino, oracolo del Signore, e non un Dio-da-lontano?

24. Può nascondersi alcuno nei nascondigli che io non lo veda? Oracolo del Signore. Forse che i cieli e la terra non li riempio io? Oracolo del Signore.

25. Ho inteso ciò che hanno detto questi profeti che profetizzano in nome mio menzogna, dicendo: "Ho sognato! Ho sognato!".

26. Fin quando dovrà durare ciò nel cuore di questi profeti che profetizzano la menzogna e profetizzano l'inganno del loro cuore?

27. Essi pensano di far dimenticare al mio popolo il mio nome con i loro sogni, quelli che ognuno racconta all'altro, come i loro padri hanno dimenticato il mio nome per Baal.

28. Il profeta che ha avuto un sogno, racconti un sogno, e chi ha avuto la mia parola annunzi la mia parola con verità. Cos'ha in comune la paglia con il frumento? Oracolo del Signore.

29. Non è, forse, così la mia parola: come fuoco, oracolo del Signore, e come martello che spezza la roccia?

30. Perciò, eccomi contro questi profeti, oracolo del Signore, che rubano le mie parole l'uno all'altro.

31. Eccomi contro questi profeti, oracolo del Signore, che occupano la propria lingua a proferire oracoli.

32. Eccomi contro i profeti di sogni menzogneri, oracolo del Signore. Li raccontano e fanno deviare il mio popolo con le loro menzogne e le loro temerità, mentre io non li ho inviati, né ho dato loro ordini, né sono di alcuna utilità per questo popolo. Oracolo del Signore".

33. "Se pertanto questo popolo, o un profeta o un sacerdote, ti interrogherà: "Qual è l'incarico-del-Signore?", risponderai: "Voi siete il carico e vi ho rigettato!". Oracolo del Signore.

34. Se poi il profeta o il sacerdote o la gente dirà: "Incarico-del-Signore", io punirò quell'individuo e la sua casa.

35. Così direte uno all'altro e ognuno al proprio fratello: "Cosa ha risposto il Signore e cosa ha detto il Signore?".

36. Ma voi non userete più "carico-del-Signore", altrimenti un "carico" sarà per ognuno la propria parola e pervertirete le parole del Dio vivente, Signore degli eserciti, Dio nostro.

37. Così si dirà al profeta: "Cosa ti ha risposto il Signore e qual è la sua parola?".

38. Ma se direte: "Incarico-del-Signore", allora così dice il Signore: Poiché voi dite questa parola "Incarico-del-Signore",

39. per questo eccomi: Io mi dimenticherò di voi e rigetterò completamente voi e la città che io ho dato a voi e ai vostri padri, dinanzi al mio cospetto,

40. e vi renderò un'ignominia perpetua e una vergogna che non si dimentica".



Livros sugeridos


“O mal não se vence com o mal, mas com o bem, que tem em si uma força sobrenatural.” São Padre Pio de Pietrelcina

Newsletter

Receba as novidades, artigos e noticias deste portal.