Talált 138 Eredmények: convegno

  • imponga la mano sulla testa della sua offerta e la immoli davanti alla tenda del convegno, e i figli d'Aronne ne spargano il sangue intorno all'altare. (Levitico 3, 8)

  • imponga la mano sulla sua testa e la immoli davanti alla tenda del convegno, e i figli d'Aronne ne spargano il sangue intorno all'altare. (Levitico 3, 13)

  • Porti il giovenco all'ingresso della tenda del convegno, alla presenza del Signore, imponga la mano sulla testa del giovenco e immoli il giovenco alla presenza del Signore. (Levitico 4, 4)

  • Il sacerdote consacrato prenda il sangue del giovenco e lo porti nella tenda del convegno; (Levitico 4, 5)

  • metta il sacerdote un po' del sangue sui corni dell'altare dei profumi, che sta davanti al Signore, nella tenda del convegno, e il resto del sangue del giovenco lo sparga alla base dell'altare degli olocausti, che sta all'ingresso della tenda del convegno. (Levitico 4, 7)

  • Quando il peccato commesso sarà conosciuto, la comunità offra in sacrificio espiatorio un giovenco, un capo di bestiame grosso senza difetto e lo porti alla tenda del convegno; (Levitico 4, 14)

  • Il sacerdote consacrato porti un po' del sangue del giovenco nella tenda del convegno, (Levitico 4, 16)

  • metta del sangue sui corni dell'altare che sta davanti al Signore nella tenda del convegno, e sparga il resto del sangue alla base dell'altare degli olocausti, che sta all'ingresso della tenda del convegno. (Levitico 4, 18)

  • Quanto resta di essa, preparato come pane azzimo, lo mangino Aronne e i suoi figli in luogo sacro, nel cortile della tenda del convegno. (Levitico 6, 9)

  • Lo mangi il sacerdote che compie il sacrificio espiatorio; in luogo sacro sia mangiato, nel cortile della tenda del convegno. (Levitico 6, 19)

  • Però nessuna vittima espiatoria, di cui una parte del sangue è portata nella tenda del convegno per fare espiazione in luogo sacro, sia mangiata; sia bruciata col fuoco. (Levitico 6, 23)

  • e raduna tutta la comunità all'ingresso della tenda del convegno". (Levitico 8, 3)


“A cada vitória sobre o pecado corresponde um grau de glória eterna”. São Padre Pio de Pietrelcina