1. Pertanto, miei fratelli diletti e desiderati, mio gaudio e mia corona, perseverate così nel Signore, o diletti.

2. Raccomando a Evodia ed esorto Sintiche a vivere in buona armonia nel Signore.

3. Prego caldamente anche te, o sincero Sizigo, di aiutarle, perché hanno strenuamente lottato con me, per il vangelo, insieme a Clemente e ai restanti miei collaboratori, i cui nomi sono scritti nel libro della vita.

4. Siate sempre allegri nel Signore. Ve lo ripeto: siate allegri.

5. La vostra amabilità sia conosciuta da tutti gli uomini. Il Signore è vicino.

6. Non angustiatevi in nulla, ma in ogni necessità, con la supplica e con la preghiera di ringraziamento, manifestate le vostre richieste a Dio.

7. Allora la pace di Dio, che sorpassa ogni preoccupazione umana, veglierà, in Cristo Gesù, sui vostri cuori e sui vostri pensieri.

8. Per il resto, fratelli, quanto c'è di vero, nobile, giusto, puro, amabile, lodevole; quanto c'è di virtuoso e merita plauso, questo attiri la vostra attenzione.

9. Mettete in pratica quello che avete imparato, ricevuto, udito e visto in me. E il Dio della pace sarà con voi.

10. Mi sono molto rallegrato nel Signore a vedere finalmente rifiorire i vostri sentimenti per me; certamente li coltivavate anche prima, ma vi mancava l'occasione.

11. Io non parlo spinto dal bisogno: ho imparato infatti a bastare a me stesso in qualunque condizione mi trovi.

12. So privarmi ed essere nell'abbondanza. In ogni tempo e in tutti i modi, sono stato iniziato ad essere sazio e a soffrire la fame, a vivere nell'agiatezza e nelle privazioni.

13. Tutto posso in Colui che mi dà forza.

14. Ciò nonostante avete fatto bene a condividere le mie tribolazioni.

15. Proprio voi, Filippesi, sapete che all'inizio dell'evangelizzazione, quando lasciai la Macedonia, nessuna chiesa aprì un conto con me di dare e di ricevere, eccetto voi soli,

16. e che una o due volte, mentre ero a Tessalonica, avete provveduto alle mie necessità.

17. Io non cerco il dono; cerco piuttosto il frutto che si accresce sul vostro conto.

18. Ricevo tutto e sto nell'abbondanza: sono ricolmo avendo avuto da Epafrodito i vostri doni, profumo soave, sacrificio gradito, che piace a Dio.

19. Il mio Dio soddisferà ogni vostro bisogno in proporzione della sua ricchezza, in Cristo Gesù.

20. A Dio e Padre nostro gloria nei secoli dei secoli. Amen.

21. Salutate ciascun santo in Cristo Gesù; vi salutano i fratelli che sono con me.

22. Vi salutano tutti i santi, in modo particolare quelli della casa di Cesare.

23. La grazia del Signore Gesù Cristo sia col vostro spirito.



Livros sugeridos


“Onde há mais sacrifício, há mais generosidade.” São Padre Pio de Pietrelcina

Newsletter

Receba as novidades, artigos e noticias deste portal.