1. Fece un altare di bronzo lungo venti cubiti, largo venti e alto dieci.

2. Costruì il mare di metallo fuso del diametro di dieci cubiti, completamente circolare e alto cinque cubiti, la sua circonferenza era di trenta cubiti tutt'intorno.

3. Sotto l'orlo vi erano figure simili a buoi che lo circondavano tutt'intorno; erano dieci per cubito e abbracciavano tutt'intorno il mare di bronzo; due serie di buoi erano state fuse insieme col mare.

4. Esso poggiava su dodici buoi, tre dei quali erano rivolti verso settentrione, tre verso occidente, tre verso il meridione e tre verso oriente; il mare poggiava su di loro e tutte le loro parti posteriori erano rivolte verso l'interno.

5. Il suo spessore era di un palmo; il suo orlo era lavorato come il bordo di un calice di fior di loto; poteva contenere tremila bat.

6. Fece anche dieci conche collocandone cinque a destra e cinque a sinistra, per le abluzioni; in esse si lavava ciò che serviva all'olocausto, mentre il mare si usava per le abluzioni dei sacerdoti.

7. Fece dieci candelabri d'oro, secondo quanto è prescritto a loro riguardo, e li pose nel tempio, cinque a destra e cinque a sinistra.

8. Fece dieci tavole e le collocò nel tempio, cinque a destra e cinque a sinistra; inoltre fece cento bacinelle d'oro.

9. Edificò l'atrio dei sacerdoti, il grande cortile con le sue porte, che rivestì di bronzo.

10. Il mare lo collocò dal lato destro ad oriente verso mezzogiorno.

11. Curam fece le caldaie, le palette e le bacinelle. Egli terminò l'opera che doveva eseguire nel tempio di Dio per il re Salomone:

12. le due colonne, i due globi dei capitelli posti in cima alle colonne, i due intrecci destinati a coprire i due globi dei capitelli posti in cima alle colonne,

13. le quattrocento melagrane per i due intrecci, due file di melagrane per ciascun intreccio per coprire i due globi dei capitelli posti in cima alle colonne,

14. le dieci basi e le dieci conche sulle basi,

15. un mare e sotto di esso dodici buoi,

16. le pentole, le palette, le bacinelle e tutti gli oggetti accessori che Curam-Abi fece di bronzo lucente per il re Salomone, per il tempio del Signore.

17. Il re li fece fondere nella regione del Giordano, al guado di Adam, tra Succot e Zereda.

18. Salomone fece tutti questi oggetti in grande quantità, giacché non veniva calcolato il peso del bronzo.

19. Salomone fece preparare tutti gli oggetti destinati alla casa di Dio, l'altare d'oro, le tavole su cui si ponevano i pani dell'offerta,

20. i candelabri e le loro lampade, tutto in oro fino, da accendersi, secondo quanto è prescritto, davanti alla cella;

21. i fiori, le lampade, gli smoccolatoi d'oro, di quello purissimo,

22. i coltelli, le bacinelle per l'aspersione, le coppe e i bracieri di oro fino. Quanto agli ingressi del tempio, tanto le porte interne che mettevano nel santo dei santi, quanto le porte del tempio che mettevano nella navata erano d'oro.



Livros sugeridos


“O Senhor sempre orienta e chama; mas não se quer segui-lo e responder-lhe, pois só se vê os próprios interesses. Às vezes, pelo fato de se ouvir sempre a Sua voz, ninguém mais se apercebe dela; mas o Senhor ilumina e chama. São os homens que se colocam na posição de não conseguir mais escutar.” São Padre Pio de Pietrelcina

Newsletter

Receba as novidades, artigos e noticias deste portal.