1. Lo spirito di Dio si posò su Azaria figlio di Obed,

2. che uscì incontro ad Asa e gli disse: "Ascoltami, Asa, e voi tutti di Giuda e di Beniamino! Il Signore è con voi, se voi siete con lui, e se lo ricercherete egli si lascerà trovare da voi; ma se voi lo abbandonerete egli vi abbandonerà.

3. Per lungo tempo Israele è stato senza vero Dio, senza sacerdote che insegnasse e senza legge,

4. finché nella sua angustia ritornò al Signore, Dio d'Israele, lo ricercò ed egli si fece trovare da lui.

5. In quel tempo non c'era sicurezza per quelli che uscivano e quelli che entravano, perché grandi tumulti agitavano gli abitanti delle regioni.

6. Una nazione si scontrò contro un'altra, una città contro un'altra, perché Dio li sconvolse con ogni genere di sventura.

7. Ma voi siate forti, le vostre mani non si infiacchiscano, perché ci sarà una ricompensa per le vostre azioni".

8. Quando Asa ebbe udito queste parole e la profezia, si fece animo e rimosse le abominazioni idolatriche da tutto il territorio di Giuda e di Beniamino e dalle città che aveva conquistato sulle montagne di Efraim e rinnovò l'altare del Signore, che si trovava di fronte al vestibolo del Signore.

9. Inoltre radunò tutto Giuda e Beniamino e quelli di Efraim, di Manasse e di Simeone che soggiornavano presso di loro; molti infatti erano passati a lui da Israele, vedendo che il Signore, suo Dio, era con lui.

10. Si radunarono dunque a Gerusalemme nel terzo mese dell'anno decimoquinto del regno di Asa.

11. In quel giorno furono sacrificati al Signore, dal bottino che avevano preso, settecento buoi e settemila pecore.

12. Si obbligarono con un patto a cercare il Signore, Dio dei loro padri, con tutto il loro cuore e con tutta la loro anima.

13. Chiunque non avesse ricercato il Signore, Dio d'Israele, sarebbe stato messo a morte, piccolo o grande, uomo o donna che fosse.

14. Prestarono giuramento al Signore a gran voce, fra grida di gioia, squilli di trombe e di corni.

15. Tutto Giuda si rallegrò del giuramento, poiché avevano giurato con tutto il loro cuore e avevano ricercato il Signore con tutto il loro buon volere ed egli si era lasciato trovare da loro. Il Signore aveva concesso loro la tranquillità tutt'intorno.

16. Persino Maaca, madre del re Asa, egli destituì dalla dignità di Grande Signora, perché aveva costruito un orrore per Asera; Asa abbatté l'orrore, lo frantumò e lo bruciò nel torrente Cedron.

17. Ma le alture non furono eliminate da Israele, benché il cuore di Asa fosse integro per tutta la sua vita.

18. Egli fece anche portare nel tempio di Dio i doni votivi del padre suo ed i propri doni votivi, argento, oro e vasellame.

19. Non ci fu nessuna guerra fino all'anno trentacinquesimo del regno di Asa.



Livros sugeridos


“O amor nada mais é do que o brilho de Deus nos homens”. São Padre Pio de Pietrelcina

Newsletter

Receba as novidades, artigos e noticias deste portal.