1. Questi sono i figli che nacquero a Davide in Ebron: il primogenito Amnon, nato da Achinoam di Izreel; Daniele secondo, nato da Abigail del Carmelo;

2. Assalonne terzo, figlio di Maaca figlia di Talmai, re di Ghesur; Adonia quarto, figlio di Agghit;

3. Sefatia quinto, nato da Abital; Itram sesto, figlio della moglie Egla.

4. Sei gli nacquero in Ebron, ove egli regnò sette anni e sei mesi, mentre regnò trentatré anni in Gerusalemme.

5. I seguenti gli nacquero in Gerusalemme: Simea, Sobab, Natan e Salomone, ossia quattro figli natigli da Betsabea, figlia di Ammiel;

6. inoltre Ibcar, Elisama, Elifelet,

7. Noga, Nefeg, Iafia,

8. Elisama, Eliada ed Elifelet, ossia nove figli.

9. Tutti costoro furono figli di Davide, senza contare i figli delle sue concubine. Tamar era loro sorella.

10. Figli di Salomone: Roboamo, di cui fu figlio Abia, di cui fu figlio Asa, di cui fu figlio Giosafat,

11. di cui fu figlio Ioram, di cui fu figlio Acazia, di cui fu figlio Ioas,

12. di cui fu figlio Amazia, di cui fu figlio Azaria, di cui fu figlio Iotam,

13. di cui fu figlio Acaz, di cui fu figlio Ezechia, di cui fu figlio Manasse,

14. di cui fu figlio Amon, di cui fu figlio Giosia.

15. Figli di Giosia: Giovanni primogenito, Ioakim secondo, Sedecia terzo, Sallum quarto.

16. Figli di Ioakim: Ieconia, di cui fu figlio Sedecia.

17. Figli di Ieconia, il prigioniero: Sealtiel,

18. Malchiram, Pedaia, Seneazzar, Iekamia, Cosama e Nedabia.

19. Figli di Pedaia: Zorobabele e Simei. Figli di Zorobabele: Mesullam e Anania e Selomit, loro sorella.

20. Figli di Mesullam: Casuba, Oel, Berechia, Casadia, Iusab-Chesed: cinque figli.

21. Figli di Anania: Pelatia, di cui fu figlio Isaia, di cui fu figlio Refaia, di cui fu figlio Arnan, di cui fu figlio Abdia, di cui fu figlio Secania.

22. Figli di Secania: Semaia, Cattus, Igheal, Bariach, Naaria e Safat: sei.

23. Figli di Naaria: Elioenai, Ezechia e Azrikam: tre.

24. Figli di Elioenai: Odavia, Eliasib, Pelaia, Akub, Giovanni, Delaia e Anani: sette.



Livros sugeridos


“Reze, reze! Quem muito reza se salva e salva os outros. E qual oração pode ser mais bela e mais aceita a Nossa Senhora do que o Rosario?” São Padre Pio de Pietrelcina

Newsletter

Receba as novidades, artigos e noticias deste portal.