Talált 135 Eredmények: Chiamato

  • Abbi pietà, Signore, del popolo chiamato col tuo nome, d'Israele, che hai adottato come primo nato. (Siracide 36, 11)

  • Nel nome del Signore Dio, chiamato il Dio d'Israele, hai raccolto l'oro come stagno e ammassato l'argento come piombo. (Siracide 47, 18)

  • Chi sarà rimasto in Sion e sopravviverà a Gerusalemme sarà chiamato santo, tutti quelli che sono iscritti per la vita a Gerusalemme. (Isaia 4, 3)

  • Io ho emesso un ordine a quelli che sono a me consacrati, ho chiamato per il mio sdegno i miei prodi, fieri della mia grandezza". (Isaia 13, 3)

  • ti ho preso dall'estremità della terra, e ti ho chiamato dai suoi confini e ti dissi: "Tu sei il mio servo, ti ho scelto, non ti ho rigettato". (Isaia 41, 9)

  • Ho suscitato dal nord ed è venuto, dal sol levante l'ho chiamato per nome. Calpesterà i prìncipi come creta e come il vasaio calca l'argilla. (Isaia 41, 25)

  • Io, il Signore, ti ho chiamato nella giustizia e ti ho afferrato per mano, ti ho formato e ti ho stabilito alleanza di popolo e luce delle nazioni, (Isaia 42, 6)

  • Ora così parla il Signore, che ti ha creato, o Giacobbe, che ti ha formato, o Israele: "Non temere, perché ti ho redento, ti ho chiamato per nome, tu sei mio. (Isaia 43, 1)

  • Per amore del mio servo Giacobbe e di Israele, mio eletto, ti ho chiamato per nome, ti ho dato un titolo quando tu non mi conoscevi. (Isaia 45, 4)

  • Non l'avevi udito né saputo, né il tuo orecchio si era aperto prima, perché sapevo che agivi perfidamente e sin dal seno materno eri chiamato infedele. (Isaia 48, 8)

  • Ascoltami, o Giacobbe, Israele, che io ho chiamato! Sono io, sono io il primo, io sono anche l'ultimo. (Isaia 48, 12)

  • Io, io ho parlato e l'ho chiamato, l'ho fatto venire e ho fatto prosperare la sua impresa. (Isaia 48, 15)


“O trabalho é tão sagrado como a oração”. São Padre Pio de Pietrelcina