1. Ti scongiuro davanti a Dio e a Cristo Gesù, che verrà a giudicare i vivi e i morti, per la sua apparizione e il suo regno:

2. annuncia la parola, insisti a tempo opportuno e importuno, cerca di convincere, rimprovera, esorta con ogni longanimità e dottrina.

3. Verrà un tempo, infatti, in cui gli uomini non sopporteranno più la sana dottrina, ma, secondo le proprie voglie, si circonderanno di una folla di maestri, facendosi solleticare le orecchie,

4. e storneranno l'udito dalla verità per volgersi alle favole.

5. Tu, però, sii prudente in tutto, sopporta i travagli, fa' opera di evangelista, adempi il tuo ministero.

6. Quanto a me, io sono già versato in libagione ed è giunto il momento di sciogliere le vele.

7. Ho combattuto la buona battaglia, ho terminato la corsa, ho mantenuto la fede.

8. Per il resto, è già in serbo per me la corona della giustizia, che mi consegnerà in quel giorno il Signore, lui, il giusto giudice; e non soltanto a me, ma anche a tutti quelli che hanno amato la sua apparizione.

9. Abbi premura di venire da me quanto prima,

10. perché Dema mi ha abbandonato, avendo preferito il secolo presente, e se ne è andato a Tessalonica; Crescente pure se n'è andato in Galazia e Tito in Dalmazia.

11. Luca soltanto è con me. Prendi anche Marco e conducilo con te, perché mi è utile per il ministero.

12. Tichico, poi, l'ho mandato a Efeso.

13. Quando verrai, portami il mantello che lasciai a Troade presso Carpo, come pure i libri, specialmente le pergamene.

14. Alessandro, il ramaio, mi ha arrecato molto male: Il Signore gli renderà secondo le sue opere.

15. Anche tu guardati da costui, poiché ha molto avversato le nostre parole.

16. Nella mia prima difesa nessuno mi fu al fianco. Tutti mi abbandonarono. Che non sia loro imputato a colpa!

17. Il Signore, però, mi venne in aiuto e mi diede forza, affinché per mio mezzo la predicazione fosse portata a termine e tutte le nazioni l'ascoltassero: e così fui liberato dalla bocca del leone.

18. Il Signore mi libererà ancora da ogni opera cattiva e mi salverà per il suo regno celeste. A lui la gloria per i secoli dei secoli. Amen!

19. Saluta Prisca ed Aquila e la famiglia di Onesiforo.

20. Erasto rimase a Corinto; Trofimo invece lo lasciai infermo a Mileto.

21. Affrettati a venire prima dell'inverno. Ti salutano Eubulo, Pudente, Lino, Claudia e i fratelli tutti.

22. Il Signore Gesù sia col tuo spirito. La grazia sia con voi.



Livros sugeridos


“Diga ao Senhor: Faça em mim segundo a Tua vontade, mas antes de mandar-me o sofrimento, dê-me forças para que eu possa sofrer com amor.”. São Padre Pio de Pietrelcina

Newsletter

Receba as novidades, artigos e noticias deste portal.