1. Tu, dunque, figlio mio, rafforzati nella grazia che è in Cristo Gesù,

2. e quelle cose che udisti da me davanti a molti testimoni, affidale a uomini sicuri, i quali siano capaci di ammaestrare anche altri.

3. Soffri insieme con me da buon soldato di Cristo Gesù.

4. Infatti nessuno che si dà a fare il soldato, si impiccia più degli affari della vita civile, per piacere a colui che lo ha arruolato.

5. Alla stessa maniera, se uno fa l'atleta, non viene coronato se non a condizione che abbia combattuto secondo le regole.

6. L'agricoltore, poi, che lavora duramente, bisogna che per primo riceva i frutti.

7. Poni mente a quanto ti dico; il Signore, infatti, ti darà intelligenza per ogni cosa.

8. Ricordati che Gesù Cristo, della stirpe di Davide, è risuscitato da morte secondo il mio vangelo.

9. Per esso io soffro travagli fino alle catene, come se fossi un malfattore: però la parola di Dio non è incatenata!

10. Perciò io soffro tutte queste cose per gli eletti, affinché anch'essi ottengano la salvezza che è in Cristo Gesù, insieme alla gloria eterna.

11. E' degno di fede il detto: Se siamo morti insieme con lui, con lui anche vivremo.

12. Se avremo pazienza, con lui anche regneremo; se poi lo rinnegheremo, anch'egli ci rinnegherà.

13. Se gli saremo infedeli, egli però rimane fedele, poiché non può rinnegare se stesso.

14. Richiama alla mente queste cose, scongiurando la gente davanti a Dio perché non faccia schermaglie di parole: cose di nessuna utilità, ma piuttosto di rovina per gli ascoltatori!

15. Poni ogni diligenza nel presentarti davanti a Dio come un uomo ben provato, un operaio che non ha da arrossire e che dispensa rettamente la parola della verità.

16. Evita le profane vacuità di parole, giacché i loro autori fanno sempre maggiori progressi verso l'empietà,

17. e la loro parola, come una cancrena, estenderà il raggio della sua devastazione. Di questi tali sono Imeneo e Fileto,

18. i quali hanno deviato dalla verità dicendo che la risurrezione è già avvenuta e sconvolgono in tal modo la fede di certuni.

19. Tuttavia il solido fondamento di Dio resiste saldamente, avendo questo sigillo: Dio conosce quelli che sono suoi, e ancora: Si allontani dall'iniquità chiunque invoca il nome del Signore.

20. In una grande casa, però, non ci sono soltanto vasi d'oro e d'argento, ma anche vasi di legno e di coccio; alcuni poi sono destinati a usi nobili, altri a usi ignobili.

21. Perciò se qualcuno si manterrà puro da costoro, sarà un vaso destinato a usi nobili, santificato, utile al padrone, adatto per ogni opera buona.

22. Cerca di fuggire le voglie giovanili; persegui la giustizia, la fede, l'amore, la pace con quelli che invocano il Signore di cuore puro.

23. Evita, inoltre, le questioni sciocche e non educative, sapendo che generano contese,

24. mentre un servo del Signore non deve contendere, ma essere mansueto con tutti, capace di insegnare e tollerante.

25. Egli deve anche riprendere con dolcezza gli avversari, nella speranza che Dio conceda loro il pentimento per la perfetta conoscenza della verità

26. e si possano così ravvedere dal laccio di Satana, essendo stati da lui accalappiati per fare la sua volontà.



Livros sugeridos


“Todas as graças que pedimos no nome de Jesus são concedidas pelo Pai eterno.” São Padre Pio de Pietrelcina

Newsletter

Receba as novidades, artigos e noticias deste portal.