1. Perché, ecco, in quei giorni, in quel tempo, quando avrò ristabilito Giuda e Gerusalemme,

2. radunerò tutte le nazioni, le farò scendere nella valle di Giòsafat; là istituirò un processo contro di loro per Israele, mio popolo e mia proprietà, che hanno disperso in mezzo alle nazioni e si sono divise la mia terra!

3. Sul mio popolo hanno gettato la sorte, hanno scambiato i fanciulli con prostitute, le fanciulle hanno venduto per vino, che poi hanno bevuto!

4. Or che c'è tra me e voi, Tiro, Sidone e tutti i distretti dei Filistei? Volete forse vendicarvi di me? Se volete far vendetta su di me, prontamente, rapidamente la farò ricadere sopra le vostre teste!

5. Voi che avete preso il mio argento e il mio oro e avete portato i miei tesori nei vostri templi;

6. gli abitanti di Giuda e di Gerusalemme li avete venduti ai Greci per allontanarli dal loro paese!

7. Eccomi a richiamarli dal luogo dove li avete venduti; a far ricadere le vostre azioni sopra le vostre teste!

8. Io venderò i vostri figli e le figlie agli abitanti di Giuda che li rivenderanno ai Sabei, a un popolo lontano! Sì, è il Signore che parla!

9. Annunziate questo tra le genti: Proclamate la guerra santa! Svegliate gli eroi! Avanzino, salgano tutti gli uomini d'armi!

10. Trasformate le vostre scuri in spade e le vostre falci in lance! Il debole dica: "Sono un eroe!".

11. Su, venite, nazioni tutte d'intorno! Riunitevi là! Signore, fa' scendere i tuoi eroi!

12. Si destino, salgano le genti verso la valle di Giòsafat! Là io mi siedo per fare il giudizio a tutte le nazioni d'intorno!

13. Impugnate la falce: la messe è matura! Venite, pigiate: è pieno il tino! Traboccano gli orci: grande è la loro malizia!

14. Folle e folle nella Valle della decisione! E' vicino il giorno del Signore nella Valle della decisione!

15. Sole e luna si oscurano, le stelle perdono il loro splendore!

16. Il Signore ruggisce da Sion, da Gerusalemme fa sentir la sua voce. Ma il Signore è rifugio per il suo popolo, una fortezza per i figli d'Israele!

17. Così sapete che io sono il Signore, vostro Dio, che abita in Sion, mia santa montagna. Gerusalemme è un santuario, gli stranieri non vi passano più!

18. In quel giorno le montagne stilleranno vino, le colline scorreranno di latte e tutti i torrenti di Giuda rigurgiteranno di acqua! Una sorgente zampillerà dalla casa del Signore e irrigherà la valle delle Acacie.

19. L'Egitto diventerà una landa solitaria, Edom un deserto desolato, per le violenze contro gli abitanti di Giuda, per il sangue innocente versato nel loro paese.

20. Ma Giuda sarà abitata per sempre, Gerusalemme di età in età.

21. Io dichiaro innocente il loro sangue, sì, lo dichiaro innocente: il Signore abita in Sion!



Livros sugeridos


“O amor sem temor torna-se presunção.” São Padre Pio de Pietrelcina

Newsletter

Receba as novidades, artigos e noticias deste portal.