1. Allora Zofar di Naama prese la parola e disse:

2. "Per questo le mie riflessioni mi spingono a rispondere: a causa dell'agitazione che sento in me.

3. Ho ascoltato una lezione umiliante, ma l'ispirazione del mio senno mi fa replicare.

4. Non sai tu che da sempre, da quando l'uomo fu posto sulla terra,

5. la felicità dei malvagi è effimera e la gioia degli empi dura un istante?

6. Anche se la sua ambizione sale fino al cielo e il suo capo tocca le nubi,

7. perirà per sempre, come il suo escremento, e chi l'ha visto dirà: "Dov'è?".

8. Svanisce come un sogno e più non si trova; si dilegua come una visione notturna.

9. L'occhio che lo vedeva, non lo scorge più; anche la sua dimora l'ha perduto di vista.

10. I suoi figli dovranno indennizzare i poveri e le loro mani restituiranno le sue ricchezze.

11. Le sue ossa ancor piene di vigore con lui giacciono nella polvere.

12. Se fu dolce il male alla sua bocca, se lo nascondeva sotto la lingua,

13. se lo assapora, senza inghiottirlo ritenendolo contro il palato,

14. il suo cibo si altera nelle sue viscere, divenendo un veleno di vipera dentro di lui.

15. I beni che aveva divorato, li rivomita; Dio glieli caccia fuori dal ventre.

16. Succhiò veleno di aspide, una lingua di vipera lo uccide.

17. Non vedrà più ruscelli d'olio, torrenti di miele e fior di latte.

18. Restituisce il frutto della fatica, senza averne goduto, e di ciò che guadagnò commerciando, non si rallegra.

19. Perché ha oppresso e lasciato in miseria i poveri e si appropriò di case che non costruì;

20. perché il suo ventre non ha saputo accontentarsi, non poteva sottrarsi al suo appetito.

21. Niente sfuggiva alla sua voracità, perciò il suo benessere non è stabile.

22. Nel colmo dell'abbondanza si troverà in strettezze, tutti i colpi della sventura piomberanno su di lui.

23. Quando starà per riempire il suo ventre, Dio scatenerà contro di lui l'ardore della sua ira e gli farà piovere addosso brace.

24. Se sfugge all'arma del ferro, lo trafiggerà l'arma di bronzo;

25. estrae la freccia che esce dal suo corpo, e quando la punta abbandona il fegato, i terrori irrompono su di lui.

26. Tutte le tenebre sono a lui riservate, lo divora un fuoco non acceso da uomo; esso consuma quanto è rimasto nella tenda.

27. Il cielo rivela la sua iniquità e contro di lui si solleva la terra.

28. Un'alluvione travolge la sua casa, acque tumultuose nel giorno della sua ira.

29. Questa è la sorte che Dio riserva all'uomo malvagio, la parte di eredità aggiudicatagli da Dio".



Livros sugeridos


“Mesmo a menor transgressão às leis de Deus será levada em conta.” São Padre Pio de Pietrelcina

Newsletter

Receba as novidades, artigos e noticias deste portal.