1. Questi sono gli abitanti della provincia che tornarono dalla prigionia dell'esilio, coloro che Nabucodònosor, re di Babilonia, aveva esiliati. Essi tornarono a Gerusalemme e in Giuda, ciascuno alla sua città.

2. Vennero con Zorobabele, Giosuè, Neemia, Seraia, Reelaia, Mardocheo, Bilsan, Mispar, Bigai, Recum, Baana. Numero degli uomini del popolo d'Israele:

3. Figli di Paros: duemilacentosettantadue.

4. Figli di Sefatia: trecentosettantadue.

5. Figli di Arach: settecentosettantacinque.

6. Figli di Pacat-Moab, cioè i figli di Giosuè e di Ioab: duemilaottocentodieci.

7. Figli di Elam: milleduecentocinquantaquattro.

8. Figli di Zattu: novecentoquarantacinque.

9. Figli di Zaccai: settecentosessanta.

10. Figli di Bani: seicentoquarantadue.

11. Figli di Bebai: seicentoventitré.

12. Figli di Azgad: milleduecentoventidue.

13. Figli di Adonikam: seicentosettantasei.

14. Figli di Bigvai: duemilacinquantasei.

15. Figli di Adin: quattrocentocinquantaquattro.

16. Figli di Ater, cioè di Ezechia: novantotto.

17. Figli di Bezai: trecentoventitré.

18. Figli di Iora: centododici.

19. Figli di Casum: duecentoventitré.

20. Figli di Ghibbar: novantacinque.

21. Figli di Betlemme: centoventitré.

22. Uomini di Netofa: cinquantasei.

23. Uomini di Anatòt: centoventotto.

24. Figli di Azmavet: quarantadue.

25. Figli di Kiriat-Iearim, di Chefira e di Beerot: settecentoquarantatré.

26. Figli di Rama e di Gheba: seicentoventuno.

27. Uomini di Micmas: centoventidue.

28. Uomini di Betel e di Ai: duecentoventitré.

29. Figli di Nebo: cinquantadue.

30. Figli di Magbis: centocinquantasei.

31. Figli di un altro Elam: milleduecentocinquantaquattro.

32. Figli di Carim: trecentoventi.

33. Figli di Lod, Cadid e Ono: settecentoventicinque.

34. Figli di Gerico: trecentoquarantacinque.

35. Figli di Senaa: tremilaseicentotrenta.

36. I sacerdoti: Figli di Iedaia della casa di Giosuè: novecentosettantatré.

37. Figli di Immer: millecinquantadue.

38. Figli di Pascur: milleduecentoquarantasette.

39. Figli di Carim: millediciassette.

40. I leviti: Figli di Giosuè e di Kadmiel, di Binnui e di Odavia: settantaquattro.

41. I cantori: Figli di Asaf: centoventotto.

42. I portieri: Figli di Sallum, figli di Ater, figli di Talmont, figli di Akkub, figli di Catita, figli di Sobai: in tutto centotrentanove.

43. Gli oblati: Figli di Zica, figli di Casufa, figli di Tabbaot,

44. figli di Keros, figli di Siaa, figli di Padon,

45. figli di Lebana, figli di Cagaba, figli di Akkub,

46. figli di Cagab, figli di Samlai, figli di Canan,

47. figli di Ghiddel, figli di Gacar, figli di Reaia,

48. figli di Rezin, figli di Nekoda, figli di Gazzam,

49. figli di Uzza, figli di Paseach, figli di Besai,

50. figli di Asna, figli di Meunim, figli di Nefisim,

51. figli di Bakbuk, figli di Cakufa, figli di Carcur,

52. figli di Bazlut, figli di Mechida, figli di Carsa,

53. figli di Barkos, figli di Sisara, figli di Temach,

54. figli di Nesiach, figli di Catifa.

55. Figli dei servi di Salomone: Figli di Sotai, figli di Assoferet, figli di Peruda,

56. figli di Iaala, figli di Darkon, figli di Ghiddel,

57. figli di Sefatia, figli di Cattil, figli di Pocheret Azzebaim, figli di Ami.

58. Totale degli oblati e dei figli dei servi di Salomone: trecentonovantadue.

59. I seguenti rimpatriati da Tel-Melach, Tel-Carsa, Cherub-Addan, Immer, non potevano dimostrare se il loro casato e la loro discendenza fossero d'Israele:

60. Figli di Delaia, figli di Tobia, figli di Nekoda: seicentoquarantadue.

61. Tra i sacerdoti i seguenti: figli di Cobaia, figli di Akkoz, figli di Barzillai, il quale aveva preso in moglie una delle figlie di Barzillai il galaadita e aveva assunto il suo nome,

62. cercarono il loro registro genealogico, ma non lo trovarono; allora furono esclusi dal sacerdozio.

63. Il governatore ordinò loro che non mangiassero le cose santissime, finché non si presentasse un sacerdote con urim e tummim.

64. Tutta la comunità così radunata era di quarantaduemilatrecentosessanta persone;

65. inoltre vi erano i loro schiavi e le loro schiave: questi erano settemilatrecentotrentasette; poi vi erano i cantori e le cantanti: duecento.

66. I loro cavalli: settecentotrentasei. I loro muli: duecentoquarantacinque.

67. I loro cammelli: quattrocentotrentacinque. I loro asini: seimilasettecentoventi.

68. Alcuni capifamiglia, al loro arrivo al tempio che è in Gerusalemme, fecero offerte volontarie per il tempio, perché fosse ripristinato nel suo stato.

69. Secondo le loro forze diedero al tesoro della fabbrica: oro: dramme sessantunmila; argento: mine cinquemila; tuniche per sacerdoti: cento.

70. Poi i sacerdoti, i leviti, alcuni del popolo, i cantori, i portieri e gli oblati si stabilirono nelle rispettive città e tutti gli Israeliti nelle loro città.



Livros sugeridos


“Na igreja se fala somente com Deus.” São Padre Pio de Pietrelcina

Newsletter

Receba as novidades, artigos e noticias deste portal.