Löydetty 584 Tulokset: tempio

  • "Tu sai bene che mio padre Davide non ha potuto edificare un tempio al nome del Signore suo Dio, a causa della guerra che i nemici gli mossero da ogni parte, finché il Signore non li ebbe posti sotto la pianta dei suoi piedi. (Re 1 5, 17)

  • Ho perciò l'intenzione di costruire un tempio al nome del Signore mio Dio secondo quanto il Signore ha detto a Davide mio padre: "Tuo figlio, che porrò al tuo posto sul tuo trono, lui costruirà il tempio al mio nome". (Re 1 5, 19)

  • Il re ordinò di cavare pietre grosse, pietre pesanti da porre come fondamenta al tempio, pietre squadrate. (Re 1 5, 31)

  • Gli operai di Salomone, assieme a quelli di Chiram e di Biblos, le sgrossarono e così prepararono il legno e le pietre per la costruzione del tempio. (Re 1 5, 32)

  • Nell'anno quattrocentottanta dopo l'uscita dei figli d'Israele dal paese d'Egitto, nel quinto anno del regno di Salomone su Israele, nel mese di Ziv, il secondo mese dell'anno, egli incominciò a costruire il tempio del Signore. (Re 1 6, 1)

  • Il tempio che il re Salomone costruì al Signore era lungo sessanta cubiti, largo venti e alto trenta. (Re 1 6, 2)

  • Il vestibolo di fronte all'aula del tempio era lungo venti cubiti nel senso della larghezza del tempio, e dieci cubiti nel senso della lunghezza del tempio. (Re 1 6, 3)

  • Fece al tempio finestre quadrate e a griglie. (Re 1 6, 4)

  • Fabbricò pure a ridosso del muro del tempio un annesso attorno all'aula e alla cella; e vi costruì intorno degli appartamenti. (Re 1 6, 5)

  • Il piano inferiore era largo cinque cubiti, l'intermedio sei cubiti e il terzo sette cubiti, perché egli fece il lato esterno a rientranze, tutt'intorno al tempio, per non penetrare nelle mura del tempio. (Re 1 6, 6)

  • Nella costruzione del tempio si usarono pietre già squadrate, cosicché, durante la costruzione, non si udì nel tempio rumore di martelli o di piccone o di qualsiasi strumento di ferro. (Re 1 6, 7)

  • L'ingresso al piano inferiore era situato al lato destro del tempio; di qui, mediante una scala a chiocciola, si saliva al piano intermedio e da questo al terzo. (Re 1 6, 8)


“Os corações fortes e generosos não se lamentam, a não ser por grandes motivos e,ainda assim,não permitem que tais motivos penetrem fundo no seu íntimo.(P.e Pio) São Padre Pio de Pietrelcina