Löydetty 178 Tulokset: Sion

  • Cafaraim, Sion, Anacarat, (Giosuè 19, 19)

  • Ma Davide occupò la fortezza di Sion, che è la Città di Davide. (Samuele 2 5, 7)

  • Allora Salomone convocò gli anziani d'Israele a Gerusalemme per trasportare dalla Città di Davide, cioè da Sion, l'arca dell'alleanza del Signore. (Re 1 8, 1)

  • Questa è la parola che il Signore ha pronunciato contro di lui: Ti disprezza, ti beffeggia la vergine figlia di Sion. Dietro di te scuote il capo la figlia di Gerusalemme. (Re 2 19, 21)

  • perché da Gerusalemme uscirà un resto, e superstiti dal monte Sion. Lo zelo del Signore degli eserciti farà questo! (Re 2 19, 31)

  • Gli abitanti di Gebus dissero a Davide: "Non entrerai qui". Ma Davide espugnò la fortezza di Sion, che è la Città di Davide. (Cronache 1 11, 5)

  • Allora Salomone convocò in Gerusalemme gli anziani d'Israele, tutti i capi delle tribù e i prìncipi delle famiglie israelite per trasportare l'arca dell'alleanza del Signore dalla Città di Davide, cioè da Sion. (Cronache 2 5, 2)

  • Fa' che la mia lusinghiera parola diventi una ferita e un colpo mortale per coloro che hanno progettato aspri disegni contro la tua alleanza, il tuo tempio consacrato, contro il monte Sion e la casa in cui dimorano i tuoi figli. (Giuditta 9, 13)

  • "Ma io ho consacrato il mio re sul Sion, il mio santo monte!". (Salmi 2, 6)

  • Cantate al Signore che dimora in Sion, fra i popoli annunziate le sue gesta; (Salmi 9, 12)

  • Per questo narrerò tutte le sue lodi alle porte della figlia di Sion. Per questo esulterò della tua salvezza. (Salmi 9, 15)

  • Oh, venga da Sion la salvezza d'Israele! Quando il Signore restaurerà la sorte del suo popolo, esulti Giacobbe, s'allieti Israele. (Salmi 14, 7)


“Pobres e desafortunadas as almas que se envolvem no turbilhão de preocupações deste mundo. Quanto mais amam o mundo, mais suas paixões crescem, mais queimam de desejos, mais se tornam incapazes de atingir seus objetivos. E vêm, então, as inquietações, as impaciências e terríveis sofrimentos profundos, pois seus corações não palpitam com a caridade e o amor. Rezemos por essas almas desafortunadas e miseráveis, para que Jesus, em Sua infinita misericórdia, possa perdoá-las e conduzi-las a Ele.” São Padre Pio de Pietrelcina