Encontrados 432 resultados para: Sacerdoti

  • Per questo i sacerdoti di Dagon e tutti quelli che entrano nel tempio di Dagon non calpestano la soglia di Dagon, ad Asdod, fino al giorno d'oggi. (Samuele 1 5, 5)

  • Allora i Filistei si rivolsero ai sacerdoti e agl'indovini dicendo: "Che cosa dobbiamo fare dell'arca del Signore? Fateci sapere in che modo la dobbiamo rimandare alla sua sede". (Samuele 1 6, 2)

  • Il re mandò a chiamare il sacerdote Achimelech, figlio di Achitub, e tutta la casa di suo padre, i sacerdoti che erano a Nob. Ed essi andarono tutti insieme dal re. (Samuele 1 22, 11)

  • Il re ordinò agli ufficiali che lo assistevano: "Volgetevi e uccidete i sacerdoti del Signore, perché anch'essi hanno dato la mano a Davide. Essi sapevano che quello stava fuggendo, ma non mi hanno avvertito". Ma i cortigiani del re non vollero stendere la loro mano per colpire i sacerdoti del Signore. (Samuele 1 22, 17)

  • Allora il re disse a Doeg: "Volgiti tu e colpisci i sacerdoti". Doeg l'idumeo, lui sì, si volse e colpì i sacerdoti, uccise in quel giorno ottantacinque uomini che portavano l'efod di lino. (Samuele 1 22, 18)

  • Nob poi, città dei sacerdoti, la passò a fil di spada: uomini e donne, bambini e lattanti, buoi, asini e pecore. (Samuele 1 22, 19)

  • Ebiatar annunziò a Davide che Saul aveva ucciso i sacerdoti del Signore. (Samuele 1 22, 21)

  • Zadòk, figlio di Achitùb, ed Ebiatàr, figlio di Achimelech, erano sacerdoti; Seraià scriba; (Samuele 2 8, 17)

  • Non sono là con te i sacerdoti Zadòk ed Ebiatàr? Allora tutto quello che udrai dalla casa del re, lo riferirai ai sacerdoti Zadòk ed Ebiatàr. (Samuele 2 15, 35)

  • Poi Cusài disse ai sacerdoti Zadòk ed Ebiatàr: "Achitòfel ha consigliato così e così Assalonne e gli anziani d'Israele, mentre io ho consigliato questo e questo. (Samuele 2 17, 15)

  • Allora il re Davide mandò a dire ai sacerdoti Zadòk ed Ebiatàr: "Parlate agli anziani di Giuda: "Perché dovreste essere gli ultimi a far tornare il re alla sua casa? (Samuele 2 19, 12)

  • Seraià, scriba; Zadòk ed Ebiatàr, sacerdoti. (Samuele 2 20, 25)


“Menosprezai vossas tentações e não vos demoreis nelas. Imaginai estar na presença de Jesus. O crucificado se lança em vossos braços e mora no vosso coração. Beijai-Lhe a chaga do lado, dizendo: ‘Aqui está minha esperança; a fonte viva da minha felicidade. Seguro-vos, ó Jesus, e não me aparto de vós, até que me tenhais posto a salvo’”. São Padre Pio de Pietrelcina