1. Guai alla città ribelle e impura, alla città tiranna!

2. Non ha mai dato ascolto all'invito, non ha mai accettato il richiamo! Nel Signore non ha posto fiducia, al suo Dio non si è avvicinata!

3. I suoi prìncipi dentro di essa sono leoni ruggenti; i suoi giudici, lupi alla sera, che non hanno sbranato nulla al mattino;

4. i suoi profeti sono millantatori, uomini bugiardi; i suoi sacerdoti profanano le cose sacre, violano la legge!

5. Il Signore giusto è in mezzo ad essa, egli non commette iniquità; al mattino egli promulga il suo decreto, come la luce non viene mai meno. Ma l'iniquo non conosce vergogna!

6. Ho sterminato i popoli, sono state distrutte le loro torri; ho reso deserte le loro vie; non c'è nemmeno un passante; sono state saccheggiate le loro città, non c'è chi vi abiti.

7. Io pensavo: Tu mi temerai certamente, ti lascerai correggere! Non potranno cancellarsi dai suoi occhi tutte le punizioni che io le ho inflitto! Macché! Si sono affrettati a corrompere tutte le loro azioni!

8. Perciò aspettatemi, oracolo del Signore, nel giorno in cui mi leverò come accusatore; sì, è mia decisione radunar le genti, convocare i regni, per riversare su di voi il mio sdegno, tutto l'ardore della mia ira! Sì, con il fuoco della mia gelosia consumerò tutta la terra!

9. Sì, allora io darò alle genti labbra pure, perché tutti invochino il nome del Signore, perché lo servano spalla a spalla.

10. Dalla sponda dei fiumi di Etiopia fino agli angoli più lontani del settentrione si porteranno a me le offerte.

11. In quel giorno: non avrai più vergogna delle azioni commesse contro di me; perché allora io toglierò dal tuo seno i tuoi superbi orgogliosi e non continuerai più a pavoneggiarti sul monte mio santo.

12. Io lascerò in te un popolo umile e misero, cercherà rifugio nel nome del Signore

13. il resto d'Israele. Non commetteranno più l'iniquità e non diranno più menzogne, non si troverà più nella loro bocca una lingua bugiarda. Pascoleranno e riposeranno senza che alcuno li molesti.

14. Giubila, figlia di Sion, rallegrati, Israele, gioisci ed esulta di tutto cuore, figlia di Gerusalemme:

15. il Signore ha cancellato i decreti della tua condanna, ha sviato altrove il tuo nemico. Il Signore, re d'Israele, è in mezzo a te, non avrai più da temere la sventura.

16. In quel giorno si dirà a Gerusalemme: "Non temere, Sion, non ti lasciar cadere le mani!

17. Il Signore, tuo Dio, è in mezzo a te, egli è un guerriero che salva! Egli esulterà di gioia per te, ti rinnoverà per il suo amore, danzerà per te giubilando,

18. come nei giorni di festa!". Ho allontanato da te la sventura, ho tolto da te l'obbrobrio!

19. Eccomi all'opera: sterminerò tutti i tuoi oppressori! In quel giorno salverò chi zoppica e chi è sviato raccoglierò; li renderò oggetto di lode e di fama in tutta la terra della loro ignominia!

20. In quel tempo io sarò alla vostra testa; in quel tempo io vi farò riposare! Vi procurerò lode e fama in mezzo a tutti i popoli della terra, quando compirò la vostra restaurazione davanti ai vostri occhi, dice il Signore.



Livros sugeridos


“O Santo Sacrifício da Missa é o sufrágio mais eficaz, que ultrapassa todas as orações, as boas obras e as penitências. Infalivelmente produz seu efeito para vantagem das almas por sua virtude própria e imediata.” São Padre Pio de Pietrelcina

Newsletter

Receba as novidades, artigos e noticias deste portal.