1. Questi sono i sacerdoti e i leviti che sono tornati con Zorobabele, figlio di Sealtiel, e con Giosuè: Seraia, Geremia, Esdra,

2. Amaria, Malluch, Cattus,

3. Secania, Recum, Meremot,

4. Iddo, Ghinneton, Abia,

5. Miamin, Maadia, Bilga,

6. Semaia, Ioiarib, Iedaia,

7. Sallu, Amok, Chelkia, Iedaia. Questi erano i capi dei sacerdoti e dei loro fratelli al tempo di Giosuè.

8. Leviti: Giosuè, Binnui, Kadmiel, Serebia, Giuda, Mattania, che con i suoi fratelli era preposto al canto degli inni di lode.

9. Bakbukia e Unni, loro fratelli, stavano di fronte a loro secondo i loro turni di servizio.

10. Giosuè generò Ioiachim; Ioiachim generò Eliasib; Eliasib generò Ioiada;

11. Ioiada generò Gionata; Gionata generò Iaddua.

12. Al tempo di Ioiachim i sacerdoti che erano i capi delle casate sacerdotali erano i seguenti: del casato di Seraia, Meraia; di quello di Geremia, Anania;

13. di quello di Esdra, Mesullàm; di quello di Amaria, Giovanni;

14. di quello di Malluk, Gionata; di quello di Sebania, Giuseppe;

15. di quello di Carim, Adna; di quello di Meraiot, Chelkai;

16. di quello di Iddo, Zaccaria; di quello di Ghinneton, Mesullàm;

17. di quello di Abia, Zicri; di quello di Miniamin, e di quello di Moadia, Piltai;

18. di quello di Bilga, Sammua; di quello di Semaia, Gionata;

19. di quello di Ioiarib, Mattenai; di quello di Iedaia, Uzzi;

20. di quello di Sallu, Kallai; di quello di Amok, Eber;

21. di quello di Chelkia, Casabia; di quello di Iedaia, Netaneel.

22. I leviti furono registrati, quanto ai capi casato, al tempo di Eliasib, di Ioiada, di Giovanni e di Iaddua; e i sacerdoti sotto il regno di Dario il persiano.

23. I capi dei casati levitici sono registrati nel libro delle Cronache fino al tempo di Giovanni, figlio di Eliasib.

24. I capi dei leviti Casabia, Serebia, Giosuè, figlio di Kadmiel, insieme con i loro fratelli, che stavano di fronte a loro, dovevano cantare inni e lodi a turni alternati, secondo l'ordine di Davide, uomo di Dio.

25. Mattania, Bakbukia, Abdia, Mesullàm, Talmon, Akkub erano portieri e facevano la guardia ai magazzini delle porte.

26. Questi vivevano al tempo di Ioiachim figlio di Giosuè, figlio di Iozadak e al tempo di Neemia il governatore e di Esdra sacerdote e scriba.

27. Per la dedicazione delle mura di Gerusalemme si mandarono a cercare i leviti da tutti i loro luoghi, per farli venire a Gerusalemme per celebrarvi una dedicazione festosa, con inni e canti, cembali, arpe e cetre.

28. Si adunarono dunque i cantori dalla regione attorno a Gerusalemme e dai villaggi dei Netofatiti,

29. da Bet-Gàlgala e dalle campagne di Gheba e di Azmàvet, poiché i cantori si erano edificati villaggi nei dintorni di Gerusalemme.

30. I sacerdoti e i leviti si purificarono e purificarono il popolo, le porte e le mura.

31. Allora io feci salire i capi di Giuda sopra le mura e formai due grandi cori: il primo procedeva sulle mura, a destra, verso la porta del Letame.

32. Dietro a esso camminavano Osea e la metà dei capi di Giuda,

33. Azaria, Esdra, Mesullàm,

34. Giuda, Beniamino, Semaia, Geremia,

35. appartenenti al coro dei sacerdoti, con trombe; Zaccaria, figlio di Gionata, figlio di Semaia, figlio di Mattania, figlio di Michea, figlio di Zaccur, figlio di Asaf,

36. e i suoi fratelli Semaia, Azareèl, Milalài, Ghilalài, Maài, Netaneèl, Giuda, Canàni, con gli strumenti musicali di Davide, uomo di Dio. Esdra, lo scriba, camminava davanti ad essi.

37. Giunti alla porta della Sorgente, salirono frontalmente, al di sopra dei gradini della Città di Davide, fino alla porta delle Acque, a oriente.

38. Il secondo coro s'incamminò verso la sinistra. Vi andavo dietro io e metà dei prìncipi del popolo, sulle mura. Passando oltre la torre dei Forni e fino al Muro Largo,

39. oltre la porta di Efraim, la porta Vecchia e la porta dei Pesci, la torre di Cananeèl e la torre di Meale, fino alla porta delle Pecore. Si fece sosta alla porta della Prigione.

40. I due cori si fermarono poi nel tempio di Dio; così anch'io e la metà dei magistrati assieme a me,

41. e i sacerdoti Eliakim, Maaseia, Miniamin, Michea, Elioenai, Zaccaria, Anania con le trombe,

42. e Maaseia, Semaia, Eleazaro, Uzzi, Giovanni, Malchia, Elam, Ezer. I cantori fecero sentire la loro voce, mentre Izrachia li dirigeva.

43. In quel giorno offrirono grandi sacrifici e si rallegrarono, perché Dio li aveva allietati con una gioia straordinaria. Anche le donne e i fanciulli presero parte alla letizia e il tripudio di Gerusalemme si udiva di lontano.

44. In quell'occasione alcuni uomini furono preposti alle stanze che servivano da magazzini per le offerte, per le primizie e per le decime, allo scopo di raccogliervi, dai contadi delle città, i quantitativi fissati dalla legge per i sacerdoti e i leviti. Poiché i sacerdoti e i leviti nelle loro funzioni erano la gioia dei Giudei.

45. Essi assicuravano il servizio di Dio e il servizio delle purificazioni; altrettanto facevano i cantori e i portinai, secondo l'ordine di Davide e di Salomone, suo figlio.

46. Fin dall'antichità infatti, dai tempi di Davide e di Asaf, c'erano capi cantori, e cantici di lode e di ringraziamento venivano innalzati a Dio.

47. Ai tempi di Zorobabele e ai tempi di Neemia tutto Israele dava i quantitativi fissati per i cantori e i portinai, giorno per giorno; dava ai leviti le offerte sacre e i leviti ne davano ai figli di Aronne.



Livros sugeridos


“Caminhe sempre e somente no bem e dê, cada dia, um passo à frente na linha vertical, de baixo para cima.” São Padre Pio de Pietrelcina

Newsletter

Receba as novidades, artigos e noticias deste portal.