1. "Non giudicate, così non sarete giudicati.

2. Infatti con il giudizio con cui giudicate sarete giudicati; e con la misura con cui misurate vi sarà misurato.

3. Perché osservi la pagliuzza che sta nell'occhio del tuo fratello e non ti accorgi della trave che sta nel tuo?

4. Oppure: come puoi dire al tuo fratello: "Lascia che tolga dal tuo occhio la pagliuzza", mentre la trave è là nel tuo occhio?

5. Ipocrita! Togli prima la trave dal tuo occhio e allora ci vedrai bene per togliere la pagliuzza dall'occhio del tuo fratello".

6. "Non date ai cani le cose sacre, né gettate davanti ai porci le vostre perle, perché non le calpestino con le loro zampe e si rivoltino a sbranarvi".

7. "Chiedete e vi sarà dato; cercate e troverete; bussate e vi sarà aperto.

8. Infatti chi chiede riceve; chi cerca trova; a chi bussa sarà aperto.

9. C'è forse un uomo fra voi che, se suo figlio gli chiede un pane, gli darà un sasso?

10. Oppure: se gli chiede un pesce, gli darà un serpente?

11. Se dunque voi, anche se cattivi, sapete dare doni buoni ai vostri figli, quanto più il Padre vostro che è nei cieli darà cose buone a quanti gliene fanno richiesta?".

12. "Quanto dunque desiderate che gli uomini vi facciano, fatelo anche voi ad essi. Questa è infatti la legge e i profeti".

13. "Entrate per la porta stretta; poiché spaziosa è la porta e larga la via che conduce alla perdizione; e molti sono quelli che vi si incamminano.

14. Quanto stretta è la porta e angusta è la via che conduce alla vita! E pochi sono quelli che la trovano!".

15. "Guardatevi dai falsi profeti: essi vengono a voi in veste di pecore, dentro invece sono lupi rapaci.

16. Dai loro frutti li riconoscerete. Si raccolgono forse uve dalle spine o fichi dai rovi?

17. Così ogni albero buono dà frutti buoni; ogni albero cattivo dà frutti cattivi.

18. Non può un albero buono dar frutti cattivi, né un albero cattivo dar frutti buoni.

19. Ogni albero che non dà frutti buoni viene tagliato e gettato nel fuoco.

20. Perciò dai loro frutti li riconoscerete".

21. "Non chiunque mi dice: "Signore, Signore", entrerà nel regno dei cieli, ma chi fa la volontà del Padre mio che è nei cieli.

22. Molti mi diranno in quel giorno: "Signore, Signore, non abbiamo forse profetato nel tuo nome? Nel tuo nome non abbiamo cacciato demòni e non abbiamo fatto nel tuo nome molti prodigi?".

23. Allora dichiarerò loro: "Non vi ho mai conosciuti! Andate via da me, operatori d'iniquità"".

24. "Chi perciò ascolta queste mie parole e le mette in pratica, può essere paragonato a un uomo saggio che costruì la sua casa sulla roccia.

25. Cadde la pioggia, inondarono i fiumi e soffiarono i venti: si abbatterono su quella casa; ma non cadde. Era fondata infatti sulla roccia.

26. E chi ascolta queste mie parole, ma non le mette in pratica, può essere paragonato a un uomo stolto che costruì la sua casa sull'arena.

27. Cadde la pioggia, inondarono i fiumi e soffiarono i venti: si abbatterono su quella casa; e cadde, e la sua rovina fu grande!".

28. Quando Gesù ebbe finito questi discorsi, le folle rimasero stupite della sua dottrina;

29. insegnava infatti come uno che ha autorità, non come i loro scribi.



Livros sugeridos


“O Senhor nos dá tantas graças e nós pensamos que tocamos o céu com um dedo. Não sabemos, no entanto, que para crescer precisamos de pão duro, das cruzes, das humilhações, das provações e das contradições.” São Padre Pio de Pietrelcina

Newsletter

Receba as novidades, artigos e noticias deste portal.