1. Allora la parola del Signore fu indirizzata a Ieu, figlio di Canani, contro Baasa, in questi termini:

2. "Io ti ho sollevato dalla polvere e ti ho posto a capo del mio popolo Israele, ma tu hai imitato la condotta di Geroboamo e hai fatto peccare il mio popolo Israele in modo da irritarmi con i suoi peccati.

3. Ecco, io spazzerò via Baasa e la sua casa: renderò la tua casa come quella di Geroboamo, figlio di Nebàt.

4. Chi della famiglia di Baasa morirà in città, sarà mangiato dai cani; chi morirà in campagna, sarà mangiato dagli uccelli del cielo".

5. Le altre gesta di Baasa, tutte le sue azioni e il suo valore non sono forse descritti nel libro degli Annali dei re d'Israele?

6. Poi Baasa s'addormentò con i suoi antenati e fu seppellito in Tirza. Al suo posto regnò suo figlio Ela.

7. Anche per mezzo del profeta Ieu, figlio di Canani, la parola del Signore fu indirizzata a Baasa e alla sua casa, non solo a causa di tutto il male ch'egli aveva fatto agli occhi del Signore, in modo da irritarlo con l'opera delle sue mani e da divenire come la casa di Geroboamo, ma anche perché aveva distrutto quest'ultima.

8. Nell'anno ventiseiesimo di Asa, re di Giuda, Ela, figlio di Baasa, divenne re d'Israele e regnò in Tirza per due anni.

9. Ma il suo ufficiale Zimri, capo della metà dei carri, congiurò contro di lui. Mentre egli si trovava in Tirza, intento a bere fino all'ubriachezza in casa di Arza, sovrintendente del palazzo di Tirza,

10. Zimri entrò, lo colpì e l'uccise, nell'anno ventisettesimo di Asa, re di Giuda, e regnò al suo posto.

11. Divenuto re, non appena si assise sul trono, sterminò tutta la casa di Baasa e non risparmiò nessun maschio, nessun parente vendicatore o amico.

12. Così Zimri distrusse tutta la casa di Baasa secondo la parola che il Signore aveva pronunciato contro Baasa per mezzo del profeta Ieu,

13. a causa di tutti i peccati di Baasa e dei peccati di Ela suo figlio, che essi commisero e che avevano fatto commettere a Israele, in modo da irritare il Signore, Dio d'Israele, con i loro idoli vani.

14. Le altre gesta di Ela e tutte le sue azioni non sono forse descritte nel libro degli Annali dei re d'Israele?

15. Nell'anno ventisettesimo di Asa, re di Giuda, Zimri divenne re per sette giorni in Tirza. Il popolo si trovava accampato davanti a Ghibbeton dei Filistei.

16. Come il popolo accampato udì: "Zimri si è ribellato e ha anche colpito a morte il re", tutto Israele, in quello stesso giorno, proclamò re sul campo Omri, capo dell'esercito.

17. Poi Omri con tutto Israele salì da Ghibbeton e assediò Tirza.

18. Quando Zimri vide che la città era presa, entrò nella fortezza del palazzo reale, appiccò dietro di sé il fuoco al palazzo reale e vi morì.

19. Questo avvenne a causa dei peccati che aveva commesso, facendo il male agli occhi del Signore ed imitando la condotta di Geroboamo e il peccato che questi aveva commesso inducendo Israele al peccato.

20. Le altre gesta di Zimri e la congiura da lui ordita non sono forse descritte nel libro degli Annali dei re di Israele?

21. Allora il popolo d'Israele si divise: metà del popolo seguiva Tibni, figlio di Ghinat, volendo farlo re; l'altra metà seguiva Omri.

22. Il popolo che seguiva Omri prevalse su quello che seguiva Tibni, figlio di Ghinat. Tibni morì e Omri divenne re.

23. Nell'anno trentunesimo di Asa, re di Giuda, Omri divenne re d'Israele per dodici anni. Egli regnò sei anni in Tirza.

24. Poi, per due talenti d'argento, acquistò da Semer il monte di Samaria: costruì sopra il monte e chiamò Samaria la città che vi aveva costruito, dal nome di Semer, il proprietario del monte.

25. Omri fece quello che è male agli occhi del Signore, anzi agì peggio di tutti quelli che l'avevano preceduto.

26. Imitò completamente la condotta di Geroboamo, figlio di Nebàt, e i peccati che questi aveva fatto commettere ad Israele, in modo da irritare con i loro idoli vani il Signore, Dio d'Israele.

27. Le altre gesta di Omri, le sue azioni e il valore che egli dispiegò non sono forse descritti nel libro degli Annali dei re di Israele?

28. Omri s'addormentò con i suoi antenati e fu seppellito in Samaria. Al suo posto regnò suo figlio Acab.

29. Acab, figlio di Omri, divenne re d'Israele nell'anno trentottesimo di Asa, re di Giuda. Egli regnò su Israele in Samaria ventidue anni.

30. Acab, figlio di Omri, fece il male agli occhi del Signore più di tutti quelli che l'avevano preceduto.

31. Né gli bastò d'imitare i peccati di Geroboamo, figlio di Nebàt, ma si prese in moglie Gezabele, figlia di Et-Baal, re dei Sidoni, si mise a servire Baal e l'adorò.

32. Innalzò infatti un altare a Baal nel tempio di Baal ch'egli aveva costruito in Samaria.

33. Acab eresse anche un palo sacro e continuò ad agire in modo da irritare il Signore, Dio d'Israele, più di tutti i re d'Israele che l'avevano preceduto.

34. Al suo tempo Chiel di Betel ricostruì Gerico; a prezzo di Abiram, suo primogenito, ne pose le fondamenta, e a prezzo di Segub, suo ultimogenito, ne eresse le porte, secondo la parola che il Signore aveva detto per mezzo di Giosuè, figlio di Nun.



Livros sugeridos


“Há duas razões principais para se orar com muita satisfação: primeiro para render a Deus a honra e a glória que Lhe são devidas. Segundo, para falar com São Padre Pio de Pietrelcina

Newsletter

Receba as novidades, artigos e noticias deste portal.