1. Abram aveva novantanove anni quando il Signore gli apparve e gli disse: "Io sono Dio onnipotente: cammina nella mia presenza e sii integro.

2. Stabilirò la mia alleanza tra me e te, e ti moltiplicherò grandemente".

3. Subito Abram si prostrò col viso a terra, e Dio gli disse:

4. "Ecco la mia alleanza con te: tu diventerai padre di una moltitudine di nazioni;

5. e non ti chiamerai più Abram, ma il tuo nome sarà Abramo, perché io ti farò padre di una moltitudine di nazioni.

6. E ti renderò fecondo assai assai, di te farò delle nazioni e dei re usciranno da te.

7. Farò sussistere la mia alleanza con te e con la tua discendenza dopo di te, di generazione in generazione, quale alleanza perenne, per essere il Dio tuo e della tua discendenza dopo di te.

8. E darò a te e alla tua discendenza dopo di te la terra dove soggiorni come straniero, tutta la terra di Canaan, quale possesso perenne; e così diverrò vostro Dio".

9. Inoltre Dio disse ad Abramo: "Da parte tua, tu devi osservare la mia alleanza, tu e la tua discendenza dopo di te, di generazione in generazione.

10. Questa è la mia alleanza che dovete osservare, alleanza tra me e voi e la tua discendenza dopo di te: sarà circonciso ogni vostro maschio.

11. Vi farete cioè recidere la carne del vostro prepuzio. E ciò sarà il segno dell'alleanza tra me e voi.

12. Quando avrà otto giorni sarà circonciso ogni vostro maschio, di generazione in generazione, tanto quello nato in casa, come quello comprato con danaro da qualunque straniero che non sia della tua stirpe.

13. Deve essere assolutamente circonciso colui che è nato in casa e colui che viene comprato con danaro; così la mia alleanza sussisterà nella vostra carne quale alleanza perenne.

14. Un incirconciso, un maschio cioè di cui non sia stata recisa la carne del prepuzio, sia eliminato dal suo popolo, perché ha violato la mia alleanza".

15. Poi Dio disse ad Abramo: "Quanto a Sarai, tua moglie, non la chiamerai più Sarai, ma Sara è il suo nome.

16. Io la benedirò e pure un figlio ti darò da lei, e lo benedirò, sicché diventerà nazioni; e re di popoli nasceranno da lui".

17. Allora Abramo si prostrò col viso a terra e rise, dicendo in cuor suo: "Ad uno di cento anni nascerà un figlio? E Sara, all'età di novant'anni, potrà partorire?".

18. Poi Abramo disse a Dio: "Che almeno Ismaele viva sotto il tuo sguardo!".

19. Ma Dio rispose: "No, Sara tua moglie ti partorirà un figlio, e lo chiamerai Isacco. Io farò sussistere la mia alleanza con lui quale alleanza perenne, per essere il Dio per lui e per la sua discendenza dopo di lui.

20. Anche riguardo ad Ismaele ti ho esaudito; ecco che io lo renderò fecondo e lo benedirò grandemente: dodici capi egli genererà e di lui farò una grande nazione.

21. Ma farò sussistere la mia alleanza con Isacco, che Sara ti partorirà in questo tempo, l'anno venturo".

22. Dio terminò così di parlare con lui e salì in alto, lasciando Abramo.

23. Allora Abramo prese Ismaele suo figlio e tutti i nati nella sua casa e tutti quelli comprati col suo danaro, ogni maschio tra gli uomini della casa di Abramo e circoncise la carne del loro prepuzio, in quello stesso giorno, come Dio gli aveva detto.

24. Or Abramo aveva novantanove anni quando si fece circoncidere la carne del prepuzio.

25. E Ismaele, suo figlio, aveva tredici anni quando gli si circoncise la carne del prepuzio.

26. In quello stesso giorno ricevettero la circoncisione Abramo e Ismaele suo figlio;

27. e tutti gli uomini della sua casa, i nati in casa e i comprati con danaro dagli stranieri, ricevettero con lui la circoncisione.



Livros sugeridos


“Resigna-te a ser neste momento uma pequena abelha. E enquanto esperas ser uma grande abelha, ágil, hábil, capaz de fabricar bom mel, humilha-te com muito amor perante Deus e os homens, pois Deus fala aos que se mantêm diante dele humildemente”. São Padre Pio de Pietrelcina

Newsletter

Receba as novidades, artigos e noticias deste portal.