1. Farai un altare per far fumare l'incenso: lo farai in legno d'acacia.

2. Sarà lungo un cubito e largo un cubito: sarà quadrato, alto due cubiti, munito dei suoi corni.

3. Ricoprirai d'oro puro il suo ripiano superiore, i suoi lati intorno e i suoi corni: gli farai intorno una bordatura d'oro.

4. Gli farai due anelli d'oro sotto la bordatura, sui suoi due fianchi: li farai sulle sue due parti e serviranno per introdurvi le stanghe con le quali portarlo.

5. Farai le stanghe in legno d'acacia e le ricoprirai d'oro.

6. Lo porrai davanti al velo che nasconde l'arca della testimonianza, davanti al propiziatorio che è sopra la testimonianza, dove ti incontro.

7. Sopra di esso Aronne farà fumare l'incenso profumato: lo farà fumare ogni mattina, quando metterà in ordine le lampade,

8. e lo farà fumare tra le due sere, quando Aronne riempirà le lampade: incenso perenne davanti al Signore per le vostre generazioni.

9. Non vi offrirete incenso profano né olocausto od oblazione né vi verserete sopra una libazione.

10. Aronne farà l'espiazione sui suoi corni una volta all'anno: con il sangue del sacrificio per il peccato, nel Giorno dell'espiazione, una volta all'anno farà l'espiazione su di esso per le vostre generazioni. E' cosa santissima in onore del Signore".

11. Il Signore disse a Mosè:

12. "Quando farai la rassegna dei figli d'Israele per il censimento, ognuno pagherà il riscatto per la propria vita al Signore nell'atto del censimento, e non avranno flagelli, quando saranno passati in rassegna.

13. Chiunque sarà recensito pagherà un mezzo siclo, del siclo del santuario, venti ghera per siclo. Un mezzo siclo è prelievo per il Signore.

14. Ogni recensito, da vent'anni in su, darà l'imposta per il Signore.

15. Il ricco non darà di più né il povero di meno di mezzo siclo per soddisfare l'imposta del Signore, in espiazione delle vostre vite.

16. Prenderai il denaro dell'espiazione dai figli d'Israele e lo darai per il servizio della tenda del convegno: per i figli d'Israele sarà un memoriale davanti al Signore, per l'espiazione delle vostre vite".

17. Il Signore disse a Mosè:

18. "Farai una vasca di bronzo per lavarsi, con il suo supporto di bronzo, e la porrai tra la tenda del convegno e l'altare e ci metterai acqua.

19. Aronne e i suoi figli si laveranno le mani e i piedi.

20. Quando entreranno nella tenda del convegno si laveranno con l'acqua e non moriranno; e quando si avvicineranno all'altare per il servizio, per far fumare un sacrificio di fuoco in onore del Signore,

21. laveranno le loro mani e i loro piedi e non moriranno. Sarà per loro uno statuto perenne, per lui e per i suoi discendenti nelle loro generazioni".

22. Il Signore disse a Mosè:

23. "Procùrati balsami di prima qualità: cinquecento sicli di mirra fluida; duecentocinquanta, e cioè la metà, di cinnamomo odoroso; duecentocinquanta di cannella odorosa;

24. cinquecento sicli, del siclo del santuario, di cassia, e un hin di olio di oliva:

25. ne farai olio d'unzione santa, un profumo eccezionale, opera di profumiere: sarà l'olio d'unzione santa.

26. Ungerai con quello la tenda del convegno e l'arca della testimonianza,

27. la tavola e tutti i suoi oggetti, il candelabro e i suoi oggetti, l'altare dell'incenso,

28. l'altare dell'olocausto e tutti i suoi oggetti, la vasca e il suo supporto.

29. Li santificherai e saranno santissimi: chiunque li toccherà sarà santo.

30. Ungerai e consacrerai come sacerdoti Aronne e i suoi figli.

31. Ai figli d'Israele dirai: "Questo sarà per me olio d'unzione santa per le vostre generazioni.

32. Non si verserà su carne umana e non ne farete della stessa composizione: è santo e santo sarà per voi.

33. Chi farà un profumo simile e ne porrà su un estraneo sarà eliminato dal mio popolo"".

34. Il Signore disse a Mosè: "Procùrati dei balsami: storace, onice, galbano e incenso puro: saranno in parti eguali.

35. Ne farai incenso profumato, opera di profumiere, salato, puro e santo.

36. Lo pesterai in polvere e ne porrai davanti alla testimonianza, nella tenda del convegno, dove ti incontro: sarà per voi cosa santissima.

37. Dell'incenso che farai, non ne farete per voi della stessa composizione: sarà per te cosa sacra al Signore.

38. Chiunque ne farà di simile per aspirarlo, sarà eliminato dal mio popolo".



Livros sugeridos


“Por que a tentação passada deixa na alma uma certa perturbação? perguntou um penitente a Padre Pio. Ele respondeu: “Você já presenciou um tremor de terra? Quando tudo estremece a sua volta, você também é sacudido; no entanto, não necessariamente fica enterrado nos destroços!” São Padre Pio de Pietrelcina

Newsletter

Receba as novidades, artigos e noticias deste portal.