1. Ci siamo mossi e siamo partiti verso il deserto, sul cammino del Mar Rosso, come mi aveva ordinato il Signore, e per lunghi giorni abbiamo girato intorno alla montagna di Seir.

2. Il Signore disse:

3. "Basta con il vostro girare intorno a questa montagna. Voltatevi verso settentrione.

4. Ordina al popolo: State per attraversare il territorio dei vostri fratelli, i figli di Esaù, che abitano in Seir; essi avranno paura di voi, ma badate bene,

5. non provocateli. Della loro terra infatti non vi darò nulla, neppure quanto ne calca la pianta di un piede, poiché a Esaù ho dato in possesso la montagna di Seir.

6. Con denaro vi comprerete da loro il cibo da mangiare; con denaro acquisterete da loro anche l'acqua da bere.

7. Il Signore tuo Dio ti ha infatti benedetto in ogni opera delle tue mani; ha vegliato sul tuo viaggio in questo grande deserto. Da quarant'anni il Signore tuo Dio è con te, e non ti è mancato nulla".

8. Abbiamo oltrepassato i nostri fratelli, i figli di Esaù, che abitano il Seir, per il cammino dell'Araba, per Elat e per Ezion-Gheber, quindi abbiamo piegato e abbiamo preso il cammino del deserto di Moab.

9. Il Signore mi ha detto: "Non essere ostile verso Moab e non provocarli a battaglia; non ti metterò in possesso della sua terra, poiché ho già dato Ar in possesso ai figli di Lot".

10. Prima vi abitavano gli Emim, popolo grande, numeroso e di alta statura come gli Anakiti.

11. Anch'essi, come gli Anakiti, erano considerati Refaim; ma i Moabiti li chiamarono Emim.

12. In Seir, poi, prima abitavano gli Hurriti che i figli di Esaù hanno cacciato e sterminato, e si sono stabiliti al loro posto, come ha fatto Israele per la terra del proprio possesso che il Signore gli ha dato.

13. "Ora levatevi e attraversate il torrente Zered". Abbiamo attraversato il torrente Zered.

14. Il tempo in cui abbiamo peregrinato da Kades-Barnea fino a quando abbiamo attraversato il torrente Zered fu di trentotto anni, cioè finché dall'accampamento non è scomparsa tutta la generazione degli uomini di guerra, come il Signore aveva loro giurato.

15. Anche la mano del Signore è stata contro di loro per disperderli dall'accampamento fino ad annientarli.

16. Quando tutti gli uomini di guerra scomparvero per morte dal popolo,

17. il Signore mi ha parlato:

18. "Stai oggi per attraversare Ar, territorio di Moab,

19. e ti avvicinerai davanti ai figli di Ammon. Non essere ostile con loro e non provocarli: non ti darò il possesso della terra dei figli di Ammon, poiché è stata data in possesso ai figli di Lot".

20. Essa era pure considerata terra dei Refaim. Prima vi abitavano i Refaim che gli Ammoniti chiamano Zamzummim.

21. Popolo grande, numeroso e di alta statura come gli Anakiti, ma il Signore li sterminò innanzi agli Ammoniti che li spossessarono e si stabilirono al loro posto.

22. Come aveva fatto per i figli di Esaù, che abitano in Seir, quando sterminò gli Hurriti innanzi a loro: essi li cacciarono e si stabilirono al loro posto fino ad oggi.

23. Così gli Avviti, che abitavano in villaggi fino a Gaza, furono sterminati dai Kaftoriti, venuti da Kaftor, che si stabilirono al loro posto.

24. "Levatevi e partite, attraversate il torrente Arnon. Vedi, metto nella tua mano Sicon, l'Amorreo, re di Chesbon, e la sua terra; incomincia a conquistarla, attaccalo in battaglia.

25. Da oggi comincio a spargere il terrore e la paura di te sui popoli sotto tutti i cieli. Quando sentiranno di te tremeranno e saranno in angoscia davanti alla tua faccia".

26. Dal deserto di Kedemot ho inviato messaggeri a Sicon, re di Chesbon, con parole di pace:

27. "Lasciami attraversare la tua terra; andrò per la mia strada senza deviare né a destra né a sinistra.

28. Per denaro mi venderai cibo da mangiare e per denaro mi darai acqua da bere; lascia soltanto che io passi a piedi,

29. come mi hanno permesso i figli di Esaù che abitano in Seir e i Moabiti che abitano in Ar, finché io abbia passato il Giordano verso la terra che il Signore nostro Dio ci dona".

30. Ma Sicon, re di Chesbon, ha rifiutato di lasciarci passare nel suo territorio, perché il Signore tuo Dio aveva irrigidito il suo spirito e indurito il suo cuore per metterlo nelle tue mani, come è oggi.

31. Il Signore mi ha detto: "Vedi, ho cominciato col porre davanti a te Sicon e la sua terra: incomincia la conquista per impadronirti della sua terra".

32. Sicon è uscito contro di noi con tutto il suo popolo in battaglia a Iaaz.

33. Ma il Signore nostro Dio ce lo ha messo nelle mani, e abbiamo battuto lui con i figli e tutto il popolo.

34. Ci siamo allora impadroniti di tutte le sue città, abbiamo votato all'anatema ogni città abitata, le donne e i fanciulli; non abbiamo lasciato alcun superstite.

35. Solo del bestiame abbiamo fatto nostro bottino, con le spoglie delle città conquistate.

36. Da Aroer che è sul bordo del torrente Arnon e dalla città che è situata nella valle fino in Galaad nessuna città è stata per noi inaccessibile. Il Signore nostro Dio ce le ha messe tutte nelle mani.

37. Solo non ti sei avvicinato alla terra dei figli di Ammon, a tutta la regione del torrente Iabbok e alle città della montagna. Tutto come il Signore nostro Dio vi aveva ordinato.



Livros sugeridos


Jesus lhe quer bem, da maneira que só Ele sabe amar.” São Padre Pio de Pietrelcina

Newsletter

Receba as novidades, artigos e noticias deste portal.