1. Di tre cose è innamorata la mia anima, son belle dinanzi al Signore e agli uomini: la concordia tra fratelli, l'amicizia tra vicini, l'uomo e la donna tra loro in armonia.

2. Tre specie di gente ha odiato la mia anima e ho detestato molto la loro vita: il povero superbo, il ricco bugiardo, il vecchio adultero per mancanza di senno.

3. Se non hai raccolto nella giovinezza, che pensi di trovare nella vecchiaia?

4. Ai bianchi capelli s'addice il giudizio, agli anziani dare il giusto consiglio.

5. Ai vecchi s'addice la sapienza, agli uomini eminenti la riflessione e il consiglio.

6. Corona dei vecchi è la molta esperienza, il timore del Signore è il loro vanto.

7. Nove cose penso felici nel mio cuore, e la decima la dico con la bocca: un uomo soddisfatto dei figli, chi vive fino a vedere il crollo dei nemici;

8. felice il marito della donna intelligente, chi non ara con il bue e l'asino insieme, chi non incespica con la lingua, chi non deve servire un padrone indegno di lui,

9. felice chi ha trovato la prudenza, chi parla a orecchi che ascoltano;

10. come è grande chi trova la sapienza, ma non più grande di chi teme il Signore!

11. Il timore del Signore eccelle su tutto: a chi paragonerò chi lo possiede?

12. Qualsiasi ferita, eccetto quella del cuore, qualsiasi male, eccetto quello di una donna;

13. qualsiasi disgrazia, eccetto quella delle rivali, qualsiasi vendetta, eccetto quella delle emule.

14. Non c'è veleno peggiore di quello del serpente, e non c'è odio peggiore di quello d'una donna.

15. Preferisco abitare col leone e il dragone che abitare con una donna perfida.

16. La cattiveria deforma l'aspetto d'una donna, e oscura il suo volto come quello di un'orsa.

17. Suo marito siede con i vicini e, senza volerlo, geme amaramente.

18. Niente è più brutto della donna perfida, è sorte del peccatore imbattersi in essa.

19. Come sabbiosa salita per i piedi di un vecchio è la donna loquace per l'uomo quieto.

20. Non t'affascini la bellezza d'una donna, né ti prenda passione per essa.

21. C'è collera, vituperio e vergogna senza fine per l'uomo mantenuto dalla moglie.

22. Cuore afflitto, volto malinconico e ferita del cuore è la donna perfida.

23. Mani paralizzate e ginocchia disciolte ha l'uomo se la moglie non lo rallegra.

24. Dalla donna è l'origine del peccato e per causa sua tutti moriamo.

25. Non dare all'acqua via d'uscita né libertà di parola alla donna perfida.

26. Se non cammina al cenno della mano, separala dalla tua carne.



Livros sugeridos


"Tente percorrer com toda a simplicidade o caminho de Nosso Senhor e não se aflija inutilmente.” São Padre Pio de Pietrelcina

Newsletter

Receba as novidades, artigos e noticias deste portal.