1. Figlio, se hai peccato, non continuare, ma chiedi perdono del tuo passato.

2. Come davanti al serpente fuggi il peccato; se ti avvicini ti morderà. I suoi denti sono denti di leone che distruggono la vita degli uomini.

3. La disobbedienza è spada a doppio taglio, non c'è guarigione per la sua ferita.

4. Chi incute terrore ed è insolente distrugge la ricchezza, perciò la casa del superbo sarà sradicata.

5. La preghiera del povero va dritta alle orecchie di Dio, sicché il giudizio verrà molto presto.

6. Chi sprezza il monito è sulla via dei peccatori, ma chi teme il Signore si pente di cuore.

7. Si conosce da lontano chi fa sfoggio di parole, ma chi riflette teme di sbagliare.

8. Chi costruisce la casa con ricchezze altrui raccoglie pietre per il suo sepolcro.

9. Matassa di stoppa gli iniqui quando sono insieme, finiranno come vampata di fuoco.

10. La via dei peccatori è di pietre lisce, ma finisce nella fossa dell'Ade.

11. Chi osserva la legge controlla i suoi pensieri, il timore del Signore porta alla sapienza.

12. Chi non è perspicace non può essere istruito, ma c'è una perspicacia che abbonda d'amarezza.

13. La conoscenza del saggio è vasta come diluvio, e il suo consiglio è come sorgente di vita.

14. L'intimo dello stolto è un vaso frantumato, non trattiene nessuna conoscenza.

15. Il saggio che ascolta una parola sensata, la loda e vi aggiunge del suo; se l'ascolta il gaudente gli dispiace, e se la butta dietro le spalle.

16. Ascoltare lo stolto è come peso portato per via, ma sulle labbra del saggio c'è la delizia.

17. La parola del saggio è richiesta nell'assemblea, i suoi discorsi sono seriamente ponderati.

18. Per lo stolto la sapienza è come casa distrutta, la sua conoscenza un ammasso di discorsi incomprensibili.

19. La disciplina è per lo stolto come ceppo ai piedi, e come catena alla mano destra.

20. Lo stolto ride sghignazzando, il saggio sorride con calma.

21. Gioiello d'oro è per il saggio la disciplina, e un bracciale al polso destro.

22. Il piede dello stolto l'hai presto in casa, ma l'uomo d'esperienza ha vergogna a presentarsi.

23. Lo stolto spia dalla porta nella casa, la persona educata rimane fuori.

24. L'ineducato ascolta attraverso la porta, chi ha senno vi trova grave disonore.

25. Le labbra dei chiacchieroni ripetono parole degli altri, ma le parole dei saggi stanno nella bilancia.

26. Il cuore degli stolti è nella loro bocca, ma la bocca dei saggi è nel loro cuore.

27. Un empio che maledice l'avversario maledice in pratica se stesso.

28. Chi mormora diffama se stesso e sarà odiato nel suo vicinato.



Livros sugeridos


“Que o Espírito Santo guie a sua inteligência, faça-o descobrir a verdade escondida na Sagrada Escritura e inflame a sua vontade para praticá-la.” São Padre Pio de Pietrelcina

Newsletter

Receba as novidades, artigos e noticias deste portal.