1. C'è un rimprovero che non è a tempo giusto, e c'è chi tace perché è sapiente.

2. E' meglio reclamare che covare la rabbia,

3. ma chi ammette la propria colpa evita il peggio.

4. Eunuco che brama deflorare una ragazza è chi vuole ottenere giustizia con la violenza.

5. Chi tace sarà riconosciuto saggio ma è odiato chi parla troppo.

6. C'è chi tace perché non sa rispondere, e c'è chi tace in attesa del tempo giusto.

7. L'uomo saggio tace fino al tempo giusto, il fanfarone e lo sciocco non sanno indugiare.

8. Chi abbonda nel parlare sarà in abominio, e chi è presuntuoso sarà disprezzato.

9. Si può aver profitto dall'avversità e perdita da un colpo di fortuna.

10. C'è generosità che non reca guadagno e c'è generosità che è ricambiata due volte.

11. C'è chi cerca gloria e trova umiliazione, e chi dall'umiliazione alza la testa.

12. C'è chi compra molto con poco, e chi lo paga sette volte.

13. Il saggio con poco si rende amabile, i favori dello stolto si versano a vuoto.

14. Il dono dello stolto non ti gioverà, egli attende ricompensa ad occhi sbarrati;

15. dà poco e fa molte rimostranze, aprendo la sua bocca come un banditore; oggi fa un prestito e domani lo richiede, quest'uomo è sempre malvisto.

16. Lo stolto dice: "Non ho amici, non c'è gratitudine per la mia generosità;

17. anche quelli che mangiano il mio pane sono lingue cattive". Quanti e quante volte ridono di lui!

18. Meglio scivolare al suolo che con la lingua, perciò la caduta dei perversi verrà presto.

19. Dall'uomo grossolano parole fuori tempo; queste si moltiplicano in bocca agli stolti.

20. Lo stolto che sentenzia sarà criticato, perché non parla a tempo opportuno.

21. C'è chi il bisogno trattiene dal peccare, così nel riposo è senza rimorsi.

22. C'è chi si perde a causa della vergogna, e chi si rovina per la faccia di uno stolto.

23. C'è chi promette all'amico per vergogna, così l'avrà nemico senza motivo.

24. La menzogna è nell'uomo macchia infame, ma abbonda sulla bocca degli stolti.

25. Un ladro vale più d'un bugiardo incorreggibile, ma la sorte d'entrambi è la perdizione.

26. Il vizio del bugiardo è un disonore, la vergogna sarà sempre con lui.

27. Il saggio si attira la stima con la parola e l'uomo di senno piacerà ai grandi.

28. Chi lavora la terra fa crescere il suo raccolto e chi piace ai grandi trova discolpa.

29. L'ospitalità e i doni accecano i saggi, sono museruola in bocca che frena il rimprovero.

30. Sapienza nascosta e tesoro invisibile, non sono entrambi inutili?

31. Val più l'uomo che nasconde la stoltezza che l'uomo che nasconde la sapienza.



Livros sugeridos


“A caridade é o metro com o qual o Senhor nos julgará.” São Padre Pio de Pietrelcina

Newsletter

Receba as novidades, artigos e noticias deste portal.