1. Il Signore ha creato l'uomo dalla terra, e ad essa lo fa di nuovo tornare.

2. Gli ha concesso giorni contati e tempo definito, dandogli potere su quanto essa contiene.

3. Li ha rivestiti di forza come se stesso, li ha fatti secondo la sua immagine.

4. Ha posto il timore di lui su ogni carne, perché egli dominasse le bestie e i volatili.

5. Il consiglio, la lingua, gli occhi, gli orecchi e il cuore diede loro per ragionare.

6. Li riempì con giudizio e intelligenza, e mostrò loro il bene e il male.

7. Pose nei loro cuori il suo timore per mostrare la grandezza delle sue opere.

8. Loderanno il suo santo nome, per narrare i portenti delle sue opere.

9. Ha dato loro l'intelligenza, li ha dotati con la legge della vita.

10. Stabilì con loro un'alleanza eterna e mostrò loro i suoi giudizi.

11. I loro occhi videro lo splendore della sua gloria, il loro orecchio udì la meraviglia della sua voce.

12. E disse loro: "Guardatevi da ogni ingiustizia"; e ordinò che ciascuno si curasse del prossimo.

13. Le loro vie son sempre davanti a lui, non sono nascoste ai suoi occhi.

14. Stabilì per ogni popolo un reggitore, ma Israele è la porzione del Signore.

15. Tutte le loro opere sono come il sole davanti a lui, i suoi occhi sono sempre sulle loro vie.

16. Le loro ingiustizie non gli sono nascoste e tutti i loro peccati sono davanti al Signore.

17. Per lui è come un sigillo l'elemosina dell'uomo, custodisce come pupilla il bene fatto dall'uomo.

18. Dopo sorgerà per ricompensarli, renderà loro il premio sul capo.

19. Nondimeno ai pentiti lascia aperta la via e agli esitanti dà la forza della costanza.

20. Ritorna al Signore, stàccati dal peccato, prega in sua presenza, riduci gli ostacoli.

21. Volgiti all'Altissimo, desisti dall'ingiustizia: odia profondamente ciò ch'egli detesta.

22. Chi loderà l'Altissimo negl'inferi invece dei vivi che gli rendono grazie?

23. Per il morto -- egli è come inesistente -- cessa la lode; chi è vivo e sano loda il Signore.

24. Come è grande la misericordia del Signore e il suo perdono per quanti tornano a lui!

25. Non può esserci tutto negli uomini, perché un figlio d'uomo non è immortale.

26. Cosa è più luminoso del sole? Anch'esso si oscura! Così l'uomo di carne e sangue concepisce il male.

27. Dio passa in rassegna gli astri nel più alto dei cieli, mentre gli uomini tutti son polvere e terra.



Livros sugeridos


“O amor tudo esquece, tudo perdoa, sem reservas.” São Padre Pio de Pietrelcina

Newsletter

Receba as novidades, artigos e noticias deste portal.