1. Al maestro di coro. Salmo. Di Davide.

2. Ascolta, o Dio, la mia voce, mentre a te dirigo il mio lamento; dal terrore del nemico preserva la mia vita;

3. proteggimi dall'assemblea dei malvagi, dalla turbolenta congrega dei malfattori.

4. Poiché affilano la loro lingua come una spada, scagliano le loro frecce, parole acerbe,

5. per colpire di nascosto l'innocente; all'improvviso lo colpiscono senza alcun timore.

6. Si fanno forti del loro agire perverso; si mettono d'accordo nel nascondere tranelli, dicendo: "Chi li vede?".

7. Essi fanno progetti perversi, hanno messo a punto un disegno ben fatto. Un baratro è l'uomo e il suo cuore un abisso!

8. Ma Dio ha scagliato contro di loro le sue frecce: improvvisamente sono apparse le loro ferite.

9. Li ha fatti cadere con le loro stesse lingue e tutti al vederli scuotevano la testa.

10. Presi da timore, tutti gli uomini hanno annunciato l'operato di Dio, hanno riconosciuto ciò che lui ha fatto.

11. S'allieti il giusto nel Signore e speri in lui, e si glorino tutti i retti di cuore.



Livros sugeridos


“Tenhamos sempre horror ao pecado mortal e nunca deixemos de caminhar na estrada da santa eternidade.” São Padre Pio de Pietrelcina

Newsletter

Receba as novidades, artigos e noticias deste portal.