1. Una mosca morta manda a male tutto un vasetto di unguento, un po' di stoltezza ha più peso della sapienza e della gloria.

2. Il sapiente ha il cuore alla sua destra, lo stolto alla sua sinistra.

3. Anche per strada, mentre cammina, lo stolto non ha cervello e intanto pensa di tutti che sono stolti.

4. Se l'ira di un potente ti assale, non abbandonare il tuo posto, perché la mansuetudine pone rimedio a errori anche grandi.

5. Un altro male ho visto sotto il sole: il comportamento avventato di chi comanda.

6. Lo stolto è stato posto a coprire alte cariche e i potenti giacciono nelle più umili posizioni.

7. Ho visto servi a cavallo e prìncipi camminare a piedi come servi.

8. Chi scava una fossa, ci può cadere, e chi demolisce un muro, può essere morso da una serpe.

9. Chi trasporta pietre, si può ferire, e chi taglia la legna, si può far male.

10. Se il ferro si ottunde e non gli si fa di nuovo il filo, si deve aumentare lo sforzo: il vantaggio di chi si impegna è la sapienza.

11. Se un serpente non incantato morde l'incantatore, per questo non c'è più speranza.

12. Le parole che escono dalla bocca del sapiente gli portano favore, ma quelle che escono dalle labbra dello stolto lo mandano in rovina.

13. Se l'inizio dei suoi discorsi è stoltezza, la fine di ciò che dice è funesta follia.

14. Lo stolto moltiplica le parole, per quanto l'uomo non sappia che cosa avverrà, perché nessuno gli può dire che cosa avverrà in futuro.

15. La fatica dello stolto lo spossa, perché non sa andare in città.

16. Guai a te, o terra governata da un re che è un ragazzo, e i cui grandi pranzano al mattino.

17. Felice te, o terra governata da un re nobile, e i cui grandi mangiano quando è il momento.

18. Per la pigrizia delle mani crolla il soffitto, e per la loro inerzia pioverà in casa.

19. Per divertirsi mangiano e il vino rallegra la vita: il danaro poi provvede a tutto.

20. Non parlar male del re nemmeno nella tua mente e non parlar male del potente nemmeno nella tua stanza da letto, perché un uccello dell'aria riferirà le tue parole e un signore delle ali dirà i tuoi discorsi.



Livros sugeridos


“Subamos sem nos cansarmos, sob a celeste vista do Salvador. Distanciemo-nos das afeições terrenas. Despojemo-nos do homem velho e vistamo-nos do homem novo. Aspiremos à felicidade que nos está reservada.” São Padre Pio de Pietrelcina

Newsletter

Receba as novidades, artigos e noticias deste portal.