1. Il Signore disse a Mosè:

2. "Ordina ai figli d'Israele e di' loro: Avrete cura di presentarmi a suo tempo la mia offerta, il mio cibo, sotto forma di sacrificio da consumare con il fuoco, in odore gradevole che mi placa.

3. Dirai loro: Questo è il sacrificio da consumarsi con il fuoco che offrirete al Signore: agnelli di un anno, integri, due per giorno, olocausto perenne.

4. Un agnello l'offrirai al mattino e il secondo l'offrirai tra le due sere;

5. come offerta, un decimo di efa di fior di farina, intrisa in un quarto di hin di olio vergine.

6. E' un olocausto perenne offerto sul monte Sinai, in odore che placa, sacrificio con fuoco al Signore.

7. La sua libazione sarà di un quarto di hin per il primo agnello: si farà nel santuario la libazione di bevanda inebriante al Signore.

8. Il secondo agnello l'offrirai tra le due sere: farai come per l'offerta del mattino e come la sua libazione. E' un sacrificio con il fuoco, in odore che placa il Signore.

9. Nel giorno del sabato offrirete due agnelli di un anno, integri, e in oblazione due decimi di fior di farina, intrisa con olio, con la sua libazione.

10. E' l'olocausto del sabato, di ogni sabato, oltre l'olocausto perenne e la sua libazione.

11. Agl'inizi dei vostri mesi presenterete in olocausto al Signore due tori giovani, un montone, sette agnelli di un anno, integri;

12. tre decimi di fior di farina intrisa con olio, in oblazione per ogni toro, e due decimi di fior di farina intrisa in olio, in oblazione per un montone;

13. ogni volta un decimo di fior di farina intrisa con olio, in oblazione per un agnello: olocausto in odore che placa, sacrificio col fuoco al Signore.

14. Le loro libazioni saranno di una metà di hin per toro, di un terzo di hin per montone e di un quarto di hin per agnello: questo sarà l'olocausto del mese, per tutti i mesi dell'anno.

15. Oltre all'olocausto perenne offrirete anche un capretto, in sacrificio per il peccato, al Signore, con la sua libazione.

16. Nel primo mese, nel giorno quattordici, è la Pasqua del Signore.

17. Il quindici di questo mese è festa: per sette giorni si mangeranno gli azzimi.

18. Nel primo giorno ci sarà una convocazione sacra: non farete nessun lavoro servile,

19. ma presenterete un sacrificio col fuoco in olocausto al Signore: due tori giovani, un montone e sette agnelli di un anno, integri;

20. con la loro offerta di fior di farina intrisa in olio: la farete di tre decimi per toro, due decimi per montone,

21. un decimo per ciascuno dei sette agnelli,

22. e offrirai un capro in sacrificio espiatorio.

23. Farete questo oltre all'olocausto del mattino, che è un olocausto perenne.

24. Così farete ogni giorno per sette giorni: è un cibo, un sacrificio col fuoco in odore che placa al Signore; si farà in aggiunta all'olocausto perenne e alla sua libazione.

25. Nel settimo giorno avrete una convocazione sacra: non farete nessun lavoro servile.

26. Nel giorno delle primizie, nel presentare la vostra nuova offerta al Signore, nelle vostre settimane, avrete una convocazione sacra: non farete nessun lavoro servile.

27. Presenterete al Signore un olocausto in odore che placa: due tori giovani, un montone, sette agnelli di un anno,

28. con la loro offerta di fior di farina intrisa in olio: tre decimi per toro, due decimi per un montone,

29. un decimo per ognuno dei sette agnelli;

30. un capro per il vostro sacrificio di espiazione.

31. Lo farete oltre all'olocausto perenne e alla sua libazione: saranno integri, con le loro libazioni.



Livros sugeridos


“Reflita no que escreve, pois o Senhor vai lhe pedir contas disso.” São Padre Pio de Pietrelcina

Newsletter

Receba as novidades, artigos e noticias deste portal.