aaaaa

1. Il Signore disse a Mosè:

2. "Manda uomini a esplorare la terra di Canaan, che io voglio dare ai figli d'Israele; ne invierete uno per ogni tribù dei loro padri, tutti dei loro capi".

3. Mosè li inviò dal deserto di Paran, secondo le parole del Signore: erano tutti capi dei figli d'Israele.

4. Questi sono i loro nomi: per la tribù di Ruben Sammua, figlio di Zaccur;

5. per la tribù di Simeone Safat, figlio di Cori;

6. per la tribù di Giuda Caleb, figlio di Iefunne;

7. per la tribù di Issacar Igheal, figlio di Giuseppe;

8. per la tribù di Efraim Osea, figlio di Nun;

9. per la tribù di Beniamino Palti, figlio di Rafu;

10. per la tribù di Zàbulon Gaddiel, figlio di Sodi;

11. per la tribù di Giuseppe, cioè per la tribù di Manasse, Gaddi, figlio di Susi;

12. per la tribù di Dan Ammiel, figlio di Ghemalli;

13. per la tribù di Aser Setur, figlio di Michele;

14. per la tribù di Neftali Nacbi, figlio di Vofsi;

15. per la tribù di Gad Gheuel, figlio di Machi.

16. Questi sono i nomi degli uomini che Mosè inviò a esplorare la terra. Mosè diede ad Osea, figlio di Nun, il nome di Giosuè.

17. Mosè li inviò ad esplorare la terra di Canaan e disse loro: "Salite per il Negheb, e salite sulla montagna,

18. per vedere la terra com'è e il popolo che vi abita, se forte o debole, poco o molto;

19. com'è la terra che abita, se buona o cattiva, come sono le città in cui abita, se siano accampamenti o fortificazioni;

20. com'è la terra grassa o magra, se ci sono alberi o no. Siate forti e portate dei frutti della terra". Quei giorni erano i giorni delle prime uve.

21. Quelli salirono ad esplorare la terra dal deserto del Zin fino a Recob, sulla via di Camat.

22. Salirono nel Negheb e arrivarono fino ad Ebron: là c'era Achiman, Sesai e Talmai, figli di Anak. Ebron era stata costruita sette anni prima di Tanis in Egitto.

23. Poi vennero fino alla valle di Escol e vi tagliarono un tralcio con un grappolo d'uva, che portarono con una stanga in due, con melagrane e fichi.

24. Quel luogo si chiamò torrente Escol, a causa del grappolo che i figli d'Israele vi avevano tagliato.

25. Tornarono dall'esplorazione della terra alla fine di quaranta giorni.

26. Si presentarono a Mosè, Aronne e a tutta la comunità dei figli d'Israele, nel deserto di Paran, a Kades: riferirono l'accaduto a loro e a tutta la comunità e mostrarono il frutto della terra.

27. Raccontarono: "Siamo arrivati nella terra dove ci avevi inviato ed effettivamente vi scorre latte e miele; questi sono i frutti.

28. Solo che il popolo che abita nella terra è forte e le città sono fortezze grandissime: vi vedemmo anche gli Anakiti.

29. Gli Amaleciti abitano nella terra del Negheb, gli Hittiti, i Gebusei e gli Amorrei abitano sulla montagna, i Cananei abitano lungo il mare e lungo le rive del Giordano".

30. Solo Caleb fece tacere il popolo che mormorava contro Mosè e disse: "Saliamo e conquistiamola, perché lo possiamo".

31. Ma gli uomini che erano saliti con lui dissero: "Non possiamo salire contro quel popolo, perché è più forte di noi".

32. E screditarono davanti agl'Israeliti la terra che avevano esplorato dicendo: "La terra dove siamo passati per esplorarla è una terra che divora chi la abita, e tutto il popolo che vi abbiamo visto è di uomini di taglia.

33. Là abbiamo visto i giganti, figli di Anak, della razza dei giganti, e ai nostri occhi eravamo come delle cavallette, così come lo eravamo ai loro occhi".




“Façamos o bem, enquanto temos tempo à nossa disposição. Assim, daremos glória ao nosso Pai celeste, santificaremos nós mesmos e daremos bom exemplo aos outros.” São Padre Pio de Pietrelcina