1. Ecco, invio il mio messaggero; egli preparerà la via davanti a me. Subito entrerà nel suo santuario il Signore che voi cercate; l'angelo dell'alleanza che voi desiderate, eccolo venire, dice il Signore degli eserciti.

2. Chi sosterrà il giorno della sua venuta? Chi resisterà al suo apparire? Egli è come il fuoco del fonditore e come la soda dei lavandai.

3. Egli siederà a mondare e a purificare. Purificherà i figli di Levi; li colerà come l'oro e come l'argento, cosicché saranno per il Signore coloro che offrono un'oblazione secondo giustizia.

4. Allora piacerà al Signore l'offerta di Giuda e di Gerusalemme come nei tempi remoti, come negli anni lontani!

5. Vi verrò incontro per il giudizio, e sarò un testimone pronto contro gli indovini, contro gli adùlteri, contro quelli che giurano il falso, contro chi trattiene la mercede all'operaio, contro chi opprime vedova, orfano, forestiero, perché essi non mi temono, dice il Signore degli eserciti.

6. Sì, io sono il Signore e non muto, e voi siete figli di Giacobbe e non cambiate.

7. Dai giorni dei vostri padri vi allontanate dai miei precetti e non li osservate! Ritornate a me e ritornerò a voi, dice il Signore degli eserciti.

8. Può l'uomo ingannare Dio? Sì, voi m'ingannate! E domandate: "In che t'inganniamo?". Nella decima e nell'offerta!

9. Voi siete sotto la maledizione e m'ingannate, popolo tutto!

10. Portate la decima intera nella stanza del tesoro, perché ci sia cibo nella mia casa, e così mettetemi alla prova, dice il Signore degli eserciti, se io non vi aprirò le cataratte del cielo e non spanderò su voi la benedizione sopra ogni misura.

11. Ordinerò per voi al roditore di non distruggervi il frutto del suolo, e non sia sterile la vostra vigna nei campi, dice il Signore degli eserciti!

12. Vi proclameranno beati tutte le nazioni perché sarete una terra di delizie, dice il Signore degli eserciti.

13. Sono duri i vostri discorsi contro di me, dice il Signore degli eserciti. E voi domandate: "Che abbiamo detto contro di te?".

14. Voi dite: "E' vano servire Dio: che profitto c'è nell'osservare i suoi precetti, marciare in lutto davanti al Signore degli eserciti?

15. Dobbiamo piuttosto proclamare beati gli arroganti: prosperano coloro che fanno il male, tentano Dio, eppure la scampano!".

16. Così dicevano quelli che temono il Signore, ciascuno al suo vicino. Ma il Signore ha inteso e ascoltato; fu scritto un memoriale al suo cospetto per coloro che lo temono e onorano il suo nome.

17. Saranno per me, dice il Signore degli eserciti, speciale proprietà per il giorno che preparo. Avrò compassione di loro come il padre ha compassione del figlio che lo serve.

18. Distinguerete allora tra il giusto e l'empio, tra chi serve Dio e chi non lo serve.

19. Sì, ecco il giorno arriva, incandescente come una fornace. Tutti gli arroganti e tutti i malvagi saranno stoppia. Li incendierà il giorno che arriva, dice il Signore degli eserciti, cosicché non resti loro radice e germoglio.

20. Per voi che temete il mio nome spunterà il sole di giustizia, con raggi radiosi. Allora voi uscirete saltellando, come giovenchi dalla stalla!

21. Calpesterete gli empi; saranno cenere sotto la pianta dei vostri piedi, nel giorno che io preparo, dice il Signore degli eserciti.

22. Ricordatevi della legge di Mosè, mio servo, che io gli consegnai sull'Oreb per tutto Israele: leggi e precetti.

23. Ecco, io vi invio Elia il profeta, prima che venga il giorno del Signore, grande e spaventoso!

24. Egli ricondurrà il cuore dei padri ai figli e il cuore dei figli ai padri, affinché io non venga a colpire il paese con lo sterminio!



Livros sugeridos


“Temos muita facilidade para pedir, mas não para agradecer”. São Padre Pio de Pietrelcina

Newsletter

Receba as novidades, artigos e noticias deste portal.