1. Il Signore disse a Mosè:

2. "Ordina ai figli d'Israele: Se qualcuno pecca per inavvertenza contro una qualsiasi norma del Signore, facendo qualcosa di proibito: Per il sacerdote.

3. Se è il sacerdote consacrato che ha peccato, mettendo il popolo in stato di colpa, offra al Signore per il peccato che ha commesso un giovenco senza difetto, come sacrificio espiatorio.

4. Porti il giovenco all'ingresso della tenda del convegno, alla presenza del Signore, imponga la mano sulla testa del giovenco e immoli il giovenco alla presenza del Signore.

5. Il sacerdote consacrato prenda il sangue del giovenco e lo porti nella tenda del convegno;

6. intinga un dito nel sangue e con esso faccia sette aspersioni alla presenza del Signore, di fronte al velo del santuario;

7. metta il sacerdote un po' del sangue sui corni dell'altare dei profumi, che sta davanti al Signore, nella tenda del convegno, e il resto del sangue del giovenco lo sparga alla base dell'altare degli olocausti, che sta all'ingresso della tenda del convegno.

8. Di tutto il grasso del giovenco del sacrificio espiatorio prelevi: il grasso che copre gl'intestini e tutto il grasso che sta intorno ad essi,

9. i due reni con il loro grasso e il grasso che sta intorno ai lombi, e toglierà sopra ai reni la massa grassa che sta intorno al fegato,

10. come si preleva dal toro del sacrificio di comunione; il sacerdote li faccia fumare sull'altare degli olocausti.

11. La pelle del giovenco e tutta la sua carne, compresa la testa, le gambe, gl'intestini e gli escrementi,

12. tutto il giovenco, lo farà portare fuori del campo, in un luogo puro, nel deposito delle ceneri, e lo brucerà sulla legna: sia bruciato sul deposito delle ceneri. Per l'assemblea.

13. Se è tutta l'assemblea d'Israele che ha peccato per inavvertenza, e la cosa è rimasta nascosta agli occhi della comunità, benché abbiano trasgredito una delle norme del Signore, facendo qualcosa di proibito, si trovano in stato di colpevolezza.

14. Quando il peccato commesso sarà conosciuto, la comunità offra in sacrificio espiatorio un giovenco, un capo di bestiame grosso senza difetto e lo porti alla tenda del convegno;

15. gli anziani dell'assemblea impongano le mani sulla testa del giovenco, alla presenza del Signore, e immolino il giovenco alla presenza del Signore.

16. Il sacerdote consacrato porti un po' del sangue del giovenco nella tenda del convegno,

17. intinga il dito nel sangue e asperga il velo per sette volte, alla presenza del Signore;

18. metta del sangue sui corni dell'altare che sta davanti al Signore nella tenda del convegno, e sparga il resto del sangue alla base dell'altare degli olocausti, che sta all'ingresso della tenda del convegno.

19. Prelevi tutto il grasso dall'animale e lo faccia fumare all'altare.

20. Tratti questo giovenco come si tratta il giovenco del sacrificio espiatorio, tutto allo stesso modo. Il sacerdote faccia il rito espiatorio per i membri dell'assemblea e sarà loro perdonato.

21. Faccia poi portare il giovenco fuori del campo e lo bruci come ha bruciato il primo giovenco: è un sacrificio espiatorio della comunità. Per il capo.

22. Se è un capo che ha peccato per inavvertenza e ha trasgredito una delle norme del Signore suo Dio, facendo qualcosa di proibito, si trova in stato di colpevolezza;

23. quando gli sarà noto il peccato in cui ha mancato, porti come sua offerta un capro, maschio, senza difetto.

24. Imponga la mano sulla testa del capro e lo immoli nel luogo in cui si immola l'olocausto, alla presenza del Signore: è un sacrificio espiatorio.

25. Il sacerdote prenda un po' del sangue della vittima espiatoria con il dito e lo metta sulle corna dell'altare degli olocausti e versi il resto del sangue dell'animale alla base dell'altare degli olocausti.

26. Tutto il grasso dell'animale lo faccia fumare sull'altare, come il grasso del sacrificio di comunione e il sacerdote faccia per lui il rito espiatorio, per liberarlo dal suo peccato, e gli sarà perdonato. Per uno fra il popolo.

27. Se è uno fra il popolo che ha peccato per inavvertenza, trasgredendo una delle norme del Signore, facendo qualcosa di proibito, si trova in stato di colpevolezza;

28. quando gli sarà noto il peccato in cui ha mancato, porti come sua offerta una capra senza difetto, femmina, per il peccato che ha commesso.

29. Imponga la sua mano sulla testa della vittima espiatoria e immoli il sacrificio espiatorio nel luogo dell'olocausto.

30. Il sacerdote prenda un po' del sangue con un dito e lo metta sui corni dell'altare degli olocausti e sparga tutto il sangue alla base dell'altare.

31. Tolga tutto il grasso dell'animale, come è stato tolto il grasso dal sacrificio di comunione, e il sacerdote lo faccia fumare all'altare, come profumo gradito al Signore. Il sacerdote compia per lui il rito espiatorio e gli sarà perdonato.

32. Se porta una pecora come sua offerta per l'espiazione, la porti femmina, senza difetto;

33. imponga la mano sulla testa della vittima espiatoria e la immoli per l'espiazione nel luogo in cui si immola l'olocausto.

34. Il sacerdote prenda un po' del sangue della vittima espiatoria con un dito e lo metta sui corni dell'altare degli olocausti e sparga il resto del sangue alla base dell'altare;

35. ne tolga tutto il grasso come si toglie il grasso dell'agnello del sacrificio di comunione, e il sacerdote lo faccia bruciare sull'altare in onore del Signore. Il sacerdote faccia per lui il rito espiatorio per il peccato commesso e gli sarà perdonato.



Livros sugeridos


“Que Jesus o aperte sempre mais ao Seu divino coração. Que Ele o alivie no sofrimento e lhe dê o abraço final no Paraíso.” São Padre Pio de Pietrelcina

Newsletter

Receba as novidades, artigos e noticias deste portal.