1. Sì, ecco il Signore, Dio degli eserciti, rimuove da Gerusalemme e da Giuda sostegno e appoggio, ogni sostegno di pane e ogni appoggio d'acqua:

2. l'eroe e il guerriero, il giudice ed il profeta, l'indovino e l'anziano,

3. il comandante di cinquanta, e i notabili e il consigliere, l'abile mago e l'incantatore.

4. "Darò loro dei giovani come prìncipi e dei capricciosi li domineranno".

5. Nel popolo l'uno opprimerà l'altro, ognuno il suo prossimo, il giovane s'inorgoglirà contro l'anziano e l'abietto contro il nobile.

6. Uno afferrerà il fratello suo nella casa paterna: "Tu hai un mantello, sii nostro capo e prendi in mano questa rovina".

7. In quel giorno l'altro risponderà: "Io non sono un medico: in casa mia non c'è pane né mantello, non fatemi capo del popolo".

8. Gerusalemme è inciampata e Giuda è caduta, poiché le loro parole e le loro azioni sono contro il Signore, irritando lo sguardo della sua maestà.

9. Il loro sguardo testimonia contro di essi; proclamano i loro peccati come Sodoma, non lo nascondono; guai a loro, poiché preparano la loro rovina.

10. Dite: "Il giusto, sì, è felice", poiché godrà del frutto delle sue opere.

11. Guai all'empio! Lo coglierà la sventura, poiché gli capiterà secondo l'opera delle sue mani.

12. O mio popolo! un fanciullo l'opprime e donne dominano sopra di lui! Popolo mio, i tuoi condottieri ti traviano, rovinano la strada che tu percorri.

13. Il Signore si erge ad accusare, si presenta a giudicare il suo popolo.

14. Il Signore entra in giudizio con gli anziani e con i prìncipi: "Siete voi che avete guastato la vigna, le spoglie del povero si trovano nelle vostre case.

15. Perché calpestate il mio popolo e pestate la faccia dei poveri?". Oracolo del Signore, Dio degli eserciti.

16. Il Signore dice: "Poiché sono orgogliose le figlie di Sion, camminano con il collo teso e con occhi provocatori, camminano a piccoli passi e ai loro piedi fanno tintinnare gli anelli,

17. il Signore renderà tignoso il cranio delle figlie di Sion, il Signore metterà a nudo la loro fronte".

18. In quel giorno il Signore toglierà l'ornamento degli anelli alle caviglie, fermagli e lunette,

19. orecchini, braccialetti e veli,

20. turbanti, catenelle ai piedi, cinture, vasetti di profumo e amuleti,

21. anelli e monili da naso,

22. stoffe preziose, mantellette, scialli e borsette,

23. specchi, tuniche, tiare e vestaglie.

24. Invece di profumo vi sarà marciume, invece della cintura una corda, invece della tunica una cintura di sacco, una bruciatura invece di bellezza.

25. I tuoi uomini cadranno di spada e i tuoi prodi in combattimento.

26. Le sue porte gemeranno e saranno in lutto, disabitata, la città giacerà a terra.



Livros sugeridos


“Se você tem dúvidas sobre a fé é exatamente porque tem fé!” São Padre Pio de Pietrelcina

Newsletter

Receba as novidades, artigos e noticias deste portal.