1. Siamo partiti, risalendo per la strada di Basan. E Og, re di Basan, è uscito con tutto il suo popolo contro di noi in battaglia a Edrei.

2. E il Signore mi ha detto: "Non temerlo; io infatti ho messo in tuo potere lui, tutto il suo popolo e la sua terra. Lo tratterai come hai trattato Sicon, re degli Amorrei, che abitava in Chesbon".

3. Il Signore nostro Dio ha messo nelle nostre mani anche Og, re di Basan, con tutto il suo popolo; lo abbiamo battuto fino a non lasciargli nessun superstite.

4. Ci siamo impadroniti di tutte le sue città; non ci fu una città che non togliessimo loro. Sessanta città, tutta la zona di Argob, la capitale di Og, in Basan,

5. tutte città fortificate da alte mura, da porte e sbarre; oltre le numerosissime città dei Perizziti.

6. Le abbiamo votate all'anatema come avevamo fatto per Sicon, re di Chesbon, colpendo di anatema ogni città abitata, le donne e i fanciulli,

7. ma tutto il bestiame e il bottino della città l'abbiamo catturato per noi.

8. Così in quel tempo abbiamo preso la terra dalla mano dei due re degli Amorrei al di là del Giordano, dal torrente Arnon fino al monte Ermon.

9. I Sidoni dànno all'Ermon il nome di Sirion, gli Amorrei lo chiamano Senir.

10. Tutte le città dell'altipiano, tutto Galaad e tutto Basan fino a Salca e a Edrei, città del regno di Og in Basan.

11. Perché soltanto Og, re di Basan, sopravviveva dei Refaim; ecco, il suo letto, un letto di ferro, si trova a Rabbat dei figli di Ammon: ha nove cubiti di lunghezza, quattro cubiti di larghezza, in cubiti ordinari.

12. In quel tempo dunque ci siamo impadroniti di questa terra da Aroer sul torrente Arnon. Ho assegnato a Ruben e a Gad metà della montagna di Galaad con le città,

13. il resto di Galaad e tutto Basan, regno di Og, l'ho dato a metà della tribù di Manasse. Tutta la zona dell'Argob e tutto Basan, si chiamava terra dei Refaim.

14. Iair, figlio di Manasse, ha preso tutta la zona dell'Argob fino alla frontiera dei Ghesuriti e dei Maacatiti e, dal suo nome, quei luoghi ancora oggi sono chiamati a Basan villaggi di Iair.

15. A Machir ho assegnato Galaad.

16. Ai Rubeniti e ai Gaditi ho assegnato da Galaad al torrente Arnon, a metà del fiume col territorio fino al torrente Iabbok, frontiera dei figli di Ammon,

17. inoltre l'Araba con il Giordano, col suo territorio da Genèsaret fino al Mare dell'Araba, Mar Morto, sotto i contrafforti del Pisga, a oriente.

18. In quel tempo vi ho ordinato: "Il Signore vostro Dio vi ha dato in possesso questa terra. In armi precederete i vostri fratelli, i figli d'Israele, tutti voi uomini di guerra;

19. soltanto le vostre donne, i vostri fanciulli e i vostri greggi -- so che avete proprietà numerose -- resteranno nelle città che vi ho assegnate,

20. finché il Signore non abbia installato i vostri fratelli, come ha fatto per voi, e anch'essi entrino in possesso della terra che il Signore vostro Dio dà loro al di là del Giordano; allora ritornerete ognuno al possesso che vi ho assegnato".

21. Allora ho ordinato a Giosuè: "I tuoi occhi vedono quanto il Signore vostro Dio ha fatto a quei due re: così il Signore farà a tutti i regni in cui tu stai per passare.

22. Non abbiate paura di loro, poiché lo stesso Signore vostro Dio combatte per voi".

23. In quel tempo ho chiesto grazia al Signore, dicendo:

24. "Mio Signore Dio, tu hai incominciato a mostrare al tuo servo la tua grandezza e la tua mano potente; perché, quale Dio in cielo e in terra eguaglia le tue opere e le tue gesta?

25. Concedimi di attraversare, per vedere la terra buona che è al di là del Giordano, quella buona montagna e il Libano!".

26. Ma il Signore si è irritato contro di me a causa vostra, e non mi ha ascoltato. Mi ha detto: "Basta! Non aggiungere più parola con me su questo argomento.

27. Sali sulla vetta del Pisga, alza gli occhi a occidente, a settentrione, a mezzodì, a oriente, e contempla coi tuoi occhi: poiché tu non attraverserai questo Giordano!

28. Da' ordini a Giosuè, fortificalo, rendilo fermo. Egli attraverserà dinanzi a questo popolo e lo metterà in possesso della terra che tu contemplerai".

29. Siamo quindi rimasti nella valle di fronte a Bet-Peor.



Livros sugeridos


“Uma só coisa é necessária: estar perto de Jesus”. São Padre Pio de Pietrelcina

Newsletter

Receba as novidades, artigos e noticias deste portal.